X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Associazione ComuneMente
Anno Costituzione: 2006
Codice Fiscale: 05354590969
Partita Iva: 05354590969
Indirizzo: Via M. Buonarroti 2
Città: Busto Garolfo
Cap: 20020
Provincia: Milano
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Bruno Bottini
Mail legale rappresentante: comunemente@gmail.com
Psicologo Referente: Laura Bottini
Psicologo Referente Email: comunemente@gmail.com
Mail di riferimento ente: comunemente@gmail.com
Pec: asscomunemente@pec.it
Numero di telefono: 3397349807
Indirizzo Web: www.comunemente.com
Attività psicologica Ente
- consulenza psicologica per bambini, adolescenti, adulti, famiglie
- psicoterapia per bambini, adolescenti, adulti, coppie e famiglie
- interventi psicologici in ambito scolastico (progetti di intercultura, orientamento, educazione all'affettività, sportello d'ascolto psicologico, metodo di studio, educazione alla legalità, prevenzione di comportamenti a rischio come bullismo, disordini alimentari, tabagismo, alcol e droghe. I progetti di psicologia scolastica sono rivolti ad alunni, docenti e genitori con la finalità di favorire il benessere scolastico. L'Associazione attiva progetti di psicologia scolastica in scuole d'infanzia, primarie, secondarie di primo grado e secondarie di secondo grado
- organizzazione di eventi in collaborazione con gli enti locali su tematiche psicologiche di interesse per la popolazione: gestione di ansia e stress, depressione, rilassamento e benessere, tabagismo, disordini alimentari, genitorialità, Disturbi Specifici di Apprendimento
- riunioni di equipe multidisciplinare composta da psicologi, psicoterapeuti, logopedisti, psicomotricisti, esperti di nutrizione, ortoterapisti, esperto di laboratori per bambini
- partecipazione a bandi per il finanziamento di progetti sia psicologici che multidisciplinari, per avere finanziamenti da enti pubblici (ERSAF) e privati (Fondazione Ticino Olona ONLUS)
- promozione della cultura psicologica e del benessere attraverso l'organizzazione di incontri con esperti (psicologo, pedagogista, nutrizionista, sessuologo, esperto di danza) e la presentazioni di libri
- collaborazione con enti pubblici e del privato sociale

Gli psicologi operantiall'interno dell'Associazione provengono da formazioni differenti e cooperano mantenendo saldi i propri modelli teorici di riferimento (psicodinamico e cognitivo).
Progetti Ente
Progetto formativo ambito sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
OBIETTIVI FORMATIVI
a) Definizione del contratto di tirocinio personalizzato
b) Conoscenza della struttura Associativa
c) Sviluppo della capacit? di lavorare in gruppo, inserirsi nell?equipe di lavoro e socializzare all?interno dei contesti di attivit?
c) Acquisizione abilit? utili allo sviluppo professionale (tecniche di colloquio, orientamento psicologico, counselling, stesura di un progetto)

COMPETENZE PROFESSIONALI
- Comprensione delle caratteristiche specifiche del contesto professionale dell?Associazione, nonch? della rete di servizi e agenzie esterne, in particolare scuole, con i quali la struttura interagisce e collabora
- Sviluppo di capacit? di lavoro in ?quipe
- Sviluppo dell'autonomia rispetto all'utilizzo di strumenti come il colloquio di consulenza psicologica, l?orientamento scolastico, gli interventi nell?ambito della psicologia scolastica

ATTIVIT?
-Riunioni d'?quipe sulla programmazione: partecipazione alle riunioni della ?quipe completa dell?Associazione, formata da psicologi psicoterapeuti, logopedisti, psicomotricisti, per la pianificazione delle attivit? e per la definizione delle modalit? di intervento rispetto ai progetti che l?Associazione ha attivi.
-Osservazione secondo il modello di E. Bick ? Tavistock (osservazione non partecipante) delle attivit? svolte presso gli Istituti Comprensivi e gli Istituti Superiori nei quali gli operatori dell?Associazione lavorano come consulenti.
-Progetti in aula: su richiesta dei Consigli di Classe vengono attivati incontri di formazioni e progetti ad hoc per classi che necessitano di un intervento psicologico.
-Partecipazione a progetti che coinvolgono bambini ed adolescenti: l?Associazione propone presso le proprie sedi laboratori espressivi e laboratori di stimolazione cognitiva, per bambini, adolescenti e famiglie. L?Associazione, inoltre, partecipa in partnership con altri enti pubblici (Istituti Comprensivi, Istituti superiori, Comuni, Biblioteche) e del privato sociale (Associazioni di genitori, altre Associazioni di clinici e professionisti, ?) a Bandi che finanziano progetti volti a favorire la crescita personale, la promozione del benessere, la prevenzione del disagio di bambini, adolescenti, famiglie, comunit?.
-Riunioni di supervisione: si realizza periodicamente una riunione con il tutor per la supervisione dell'attivit? svolta dal tirocinante e la pianificazione dei passi successivi. Sono oggetto di supervisione i report scritti dal tirocinante stesso.
-Ricerca e aggiornamento bibliografico.

METODI, TECNICHE E STRUMENTI UTILIZZATI
Colloqui presso gli sportelli di ascolto scolastici, progetti in aula, riunioni con utenti e operatori della scuola.

TEMPI E MODALIT? DI VERIFICA IN ITINERE DELL?ESPERIENZA
Report bimestrali sull?attivit? svolta e discussione con il tutor.

MODALIT? DI VERIFICA FINALE
Relazione finale e verifica del raggiungimento degli obiettivi.
Progetto formativo ambito clinico
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
OBIETTIVI FORMATIVI
a) Definizione del contratto di tirocinio personalizzato
b) Conoscenza della struttura Associativa
c) Sviluppo della capacit? di lavorare in gruppo, inserirsi nell?equipe di lavoro e socializzare all?interno dei contesti di attivit?
d) Acquisizione abilit? utili allo sviluppo professionale (tecniche di colloquio, orientamento psicologico, counselling)

COMPETENZE PROFESSIONALI
?Comprensione delle caratteristiche specifiche del contesto professionale dell?Associazione, nonch? della rete di servizi e agenzie esterne con i quali la struttura interagisce e collabora
?Sviluppo di capacit? di lavoro in ?quipe
?Sviluppo dell'autonomia rispetto all'utilizzo di strumenti come il colloquio clinico, la valutazione, le ipotesi di intervento

?
ATTIVIT?
- Partecipazione alle riunioni della ?quipe completa dell?Associazione, formata da psicologi psicoterapeuti, logopedisti, psicomotricisti, per la pianificazione delle attivit? e per la definizione delle modalit? di intervento sui casi in carico ai consulenti dell?Associazione, e della ?quipe psicologi, per il confronto clinico sui casi in carico agli psicologi psicoterapeuti dell?Associazione.
- Osservazione secondo il modello di E. Bick ? Tavistock (osservazione non partecipante) dei colloqui diagnostici effettuati dagli psicologi della struttura.
- Discussione di casi clinici e riunioni di supervisione.
- Primo colloquio clinico e analisi della domanda: colloquio con adulto.
- Colloqui psicologici con adolescenti e adulti.
- Anamnesi cliniche e analisi della domanda: le anamnesi sono proposte ai genitori che si rivolgono all?Associazione spontaneamente oppure su indicazione di medici, pediatri e insegnanti. Le anamnesi, stese in forma scritta, vengono successivamente supervisionate.
- Osservazione diagnostica attraverso la somministrazione di reattivi psicodiagnostici: realizzazione di incontri diagnostici con bambini e adolescenti. Gli strumenti utilizzati sono l'osservazione diagnostica ed il colloquio clinico, la somministrazione di disegni (spontaneo, famiglia, emozioni primarie) e di test intellettuali e della sfera affettiva con successiva quotazione, le osservazioni di gioco (libero o con materiale ludico). Alla conclusione della fase diagnostica, si elabora la restituzione da effettuare con il bambino e con i genitori.
- Ricerca e aggiornamento bibliografico.

METODI, TECNICHE E STRUMENTI
Anamnesi cliniche, colloqui psicologici, reattivi psicodiagnostici (Scale Griffiths, Blacky Pictures e T.A.T., Favole della D?ss, test carta-matita?) e questionari clinici, osservazioni secondo il modello E.Bick ? Tavistock.

TEMPI E MODALIT? DI VERIFICA IN ITINERE DELL?ESPERIENZA
Report bimestrali sull?attivit? svolta e discussione con il tutor.

MODALIT? DI VERIFICA FINALE
Relazione finale e verifica del raggiungimento degli obiettivi.
Progetto formativo ambito sviluppo - tirocinio triennale
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Obiettivi generali:
a) integrare le conoscenze teoriche con le conoscenze pratiche
b) apprendere procedure collegate a conoscenze psicologiche
c) essere capaci di riflettere e di discutere sulle attivit? proprie e altrui
d) iniziare ad approcciarsi ad un contesto lavorativo in merito agli specifici setting professionali in ambito psicologico

Obiettivi specifici:
- favorire l?inserimento del tirocinante nei contesti professionali, accompagnandolo nella conoscenza della complessit? dei processi relazionali e organizzativi implicati
- stimolare la socializzazione all?interno della comunit? professionale, anche attraverso la riflessione sulle implicazioni etiche e deontologiche dell?esercizio della professione
- favorire lo sviluppo di consapevolezza epistemologica e metodologica nell?applicazione degli strumenti professionali in specifici contesti, con riferimento anche al confronto con l?errore e l'incertezza
- stimolare lo sviluppo della capacit? di lavorare in gruppo, integrandosi nelle equipe di lavoro sia psicologiche che multidisciplinari

Attivit?:
- partecipare alle riunioni di equipe tra psicologi
- partecipare alle riunioni di equipe multidisciplinari in ambito clinico (psicologi, logopedisti, psicomotricisti)
- partecipare alle riunioni di equipe allargata (psicologi, logopedisti, psicomotricisti, esperti di nutrizione, esperti di laboratori per bambini, ortoterapisti)
- partecipare alla stesura di progetti per la promozione dello sviluppo delle potenzialit? di crescita individuale e di integrazione sociale
- osservazione dello psicologo in contesto scolastico (orientamento, interventi in classe su progetti specifici)
- partecipazione alla programmazione e alla verifica di interventi psicosociali

Verifica:
- stesura di report in itinere
- confronto quindicinale con lo psicologo tutor
- relazione finale
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001293_001
Sede operativa
via Buonarroti, 2 - Busto Garolfo - 20020 (MI)
Dott.ssa Laura Bottini
bottini.laura@gmail.com
001293_002
Unit? locale
Corso XXVI Aprile - Arluno - 20010 (MI)
Dott.ssa Roberta Baldino
roberta.baldino@gmail.com