X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: stituto di Psicologia Individuale Alfred Adler
Anno Costituzione: 1985
Codice Fiscale: 97515640015
Partita Iva: 97515640015
Indirizzo: C.so Germano Sommeiller 4
Città: Torino
Cap: 10128
Provincia: Torino
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Di Summa Francesca
Mail legale rappresentante: segreteria@istitutoadler.it
Psicologo Referente: Caudana Stefania
Psicologo Referente Email: stefania.caudana@tiscali.it
Mail di riferimento ente: segreteria@istitutoadler.it
Pec: scuolaadlerianadipsicoterapia@cgn.legalmail.it
Numero di telefono: 011-6690464 3922988303
Indirizzo Web: http://www.istitutoadler.it/
Attività psicologica Ente
-Conoscenza delle strutture e dei percorsi d’attuazione delle attività  istituzionali.
Sensibilizzazione e apprendimento di strumenti di affinamento psicologico al rapporto clinico e alla lettura psicodinamica di situazioni gruppali e culturali.
Apprendimento di questioni cliniche attinenti alla psicodiagnosi in area psicodinamica (adulti ed evolutiva).
Progetti di prevenzione in ambito sociale (conferenze su varie tematiche relative all’ambito delle relazioni, delle dinamiche familiari e del rapporto tra istituzioni).
Sensibilizzazione e consolidamento degli strumenti nell’ambito della ricerca clinica.
Sviluppo della capacità  di ragionare e di argomentare, capacità  fondamentali per lo svolgimento della futura professione psicologica.
Capacità  di lettura psicodinamica di particolari situazioni attinenti alla clinica (individuale e/o di gruppo)
Orientamento nel rapporto clinico in particolare riferimento alla tematica dell’atteggiamento e della consapevolezza del proprio stile personale, nonch੠dell’acquisizione degli strumenti metodologici necessari per la conoscenza dell’altro.

L'Ente svolge attività  di:
- Psicodiagnosi e Psicoterapia, sia in ambito adulti che evolutiva;
- Socioanalisi di gruppo;
- Perizie in ambito sia civile che penale;
- progetti di ricerca e di prevenzione;
- interventi nell'ambito della Psicologia del lavoro;
- Convegni e giornate formative rivolte a psicologi, psicoterapeuti, medici ed educatori
- Supervisioni permanenti a psicoterapeuti e analisti
Progetti Ente
Formazione classi
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Formazione classi prime: da parecchi anni l?Istituto di Psicologia Individuale "A. Adler" collabora con l?Istituto Sociale (scuola privata di Torino) per aiutare le insegnanti della scuola primaria a formare le prime elementari. Vengono effettuati colloqui con i genitori e con le maestre di scuola materna dei bambini che fanno domanda di iscrizione alla primaria, si somministrano test a tutti i bambini (test grafici, Matrici di Raven, ?), si osservano gli stessi in attività motorie di gruppo e poi si redige una relazione descrittiva dei bambini che viene consegnata all?Istituto Sociale per aiutare la formazione armonica del primo anno delle classi primarie. In ogni step del progetto i tirocinanti dell?Istituto Adler vengono formati, accompagnati e possono assistere e partecipare in base a ciò che la legge consente loro di fare. In sostanza i tirocinanti partecipano a:
- colloqui con i genitori,
- colloqui con gli insegnanti
- osservazione dei bambini in momenti ludici all?interno dell?Istituto Sociale
- affiancano il Tutor nella somministrazione dei test proiettivi ai bambini.
- effettuano la stesura di relazioni.

Le relazioni dei tirocinanti vengono, in un secondo momento, confrontate e corrette con il tutor che li ha accompagnati durante tutto il percorso.
Inoltre i tirocinanti imparano a prestare attenzione al linguaggio utilizzato in base al contesto e all'organizzazione pratica "del saper fare".
EDUCAZIONE ALL'AFFETTIVITA' E ALLA SESSUALITA'
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
PROGETTO DI EDUCAZIONE ALL?AFFETTIVITA? E ALLA SESSUALITA?

l?Istituto di Psicologia Individuale ?A. Adler? da anni propone sul territorio piemontese, in collaborazione con le sedi dell'Istituto di Cuneo e di Brà, un progetto di ?Educazione all?affettività e sessualità?.
In specifico sul territorio di Torino, il progetto verrà organizzato, nel 2018, su due Istituti Scolastici, per un totale di 10 classi dell'ultimo anno della scuola primaria.
Il progetto prevede una prima fase di colloqui con i Dirigenti Scolastici e il Corpo Docente per valutare le caratteristiche del contesto specifico al fine di elaborare un progetto che tenga conto dello sviluppo emotivo dei bambini coinvolti.
Una seconda fase prevede i colloqui con gli insegnanti e con i genitori volti sia all'informazione che ad un coinvolgimento.
Infine si procederà con gli interventi nelle classi dove la tematica oggetto del progetto sarà presentata in più fasi: si affronteranno i temi ?Affettività, relazione, emozioni?, e poi "sessualità narrata" in base alle caratteristiche della classe ed all?età mentale effettiva dei ragazzini.

Il progetto prevede:
- colloqui con i genitori
- colloqui con gli insegnanti
- ed in ultimo interventi con i bambini nelle classi elementari.

In ogni fase i tirocinanti saranno affiancati e supportati dal tutor.
Sono previste inoltre supervisioni sia in piccolo gruppo che in grande gruppo per la rielaborazione e confronto dell'attività svolta
La narrazione nella terza età
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Ricetta per esperienze di relazione con l?anziano tra narrazione e valorizzazione dei suoi vissuti.
Obiettivo 1: esperienze di tirocinio.
Ingredienti
Un istituto di riposo.
5-10 anziani capaci di intendere
5-10 allievi di psicologia.
2-3 tutor.
Preparazione
1-2 incontri su:
? obiettivi;
? utilizzo degli strumenti (schemi-guida, tecniche di riformulazione, uso delle domande);
? qualità di ascolto e osservazione;
? qualità relazionali (empatia, capacità di riconoscimento, approccio non giudicante, strategie di incoraggiamento?).
1-2 incontri con istituto di riposo per:
? selezione degli anziani;
? redazione profili ante incontri;
? definizione setting per gli incontri;
? definizione tempi.
Svolgimento
Portata principale
1) Svolgere 2-4 incontri (di 1-2 ore ciascuno) sul racconto di vita dell?anziano:
A. in ordine cronologico dall?infanzia fino al presente nella casa di riposo;
B. semilibero;
C. attenzione ai rimandi emotivi e sollecitazione del riconoscimento emotivo (cfr. tecnica di riformulazione);
D. focalizzare sul presente dell?anziano, creando ponti con le esperienze vissute per individuare risorse già attivate in passato e riattivabili come punti di forza nell?oggi.
2) Scrivere il riassunto del racconto di vita.
3) Focalizzare le esperienze di vita fondamentali dell?anziano, le loro influenze sulla sua personalità, sulle ?traiettorie di vita?, l?acquisizione di ?strumenti di vita?.
4) Descrivere il vissuto emotivo dell?anziano associato a fatti, situazioni, persone narrati (metodo: commento a pie? di pagina o un capitolo a parte?).
5) Descrivere modi ed esiti delle focalizzazioni dedicate al presente e alle risorse riattivabili.
6) Descrivere le difficoltà incontrate dall?allievo:
A. durante gli incontri
B. nella elaborazione dei contenuti raccolti
Per il tirocinante:
? esperienza di ascolto attivo, osservazione, relazione non giudicante
? raccolta di contenuti narrativi ed emotivi
? analisi dei contenuti raccolti
? confronto della propria analisi con i profili ricevuti
? analisi del proprio vissuto durante la relazione e nella successiva elaborazione
Progetto di sostegno all'affettività
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Formazione classi prime: da parecchi anni l?Istituto di Psicologia Individuale "A. Adler" collabora con l?Istituto Sociale (scuola privata di Torino) per aiutare le insegnanti della scuola primaria a formare le prime elementari. Vengono effettuati colloqui con i genitori e con le maestre di scuola materna dei bambini che fanno domanda di iscrizione alla primaria, si somministrano test a tutti i bambini (test grafici, Matrici di Raven, ?), si osservano gli stessi in attività motorie di gruppo e poi si redige una relazione descrittiva dei bambini che viene consegnata all?Istituto Sociale per aiutare la formazione armonica del primo anno delle classi primarie. In ogni step del progetto i tirocinanti dell?Istituto Adler vengono formati, accompagnati e possono assistere e partecipare in base a ciò che la legge consente loro di fare. In sostanza i tirocinanti partecipano a:
- colloqui con i genitori,
- colloqui con gli insegnanti
- osservazione dei bambini in momenti ludici all?interno dell?Istituto Sociale
- affiancano il Tutor nella somministrazione dei test proiettivi ai bambini.
- effettuano la stesura di relazioni.

Le relazioni dei tirocinanti vengono, in un secondo momento, confrontate e corrette con il tutor che li ha accompagnati durante tutto il percorso.
Inoltre i tirocinanti imparano a prestare attenzione al linguaggio utilizzato in base al contesto e all'organizzazione pratica "del saper fare".
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001318_001
Istituto di Psicologia Individuale "A. Adler"
corso Germano Sommeiller, 4 - Torino - 10125 (To)
Stefania Caudana
stefania.caudana@tiscali.it