X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: BrainSigns srl
Anno Costituzione: 2010
Codice Fiscale: 11000611001
Partita Iva: 11000611001
Indirizzo: via Sesto Celere 7/c
Città: Roma
Cap: 00161
Provincia: Roma
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Arianna Trettel
Mail legale rappresentante: arianna.trettel@brainsigns.com
Psicologo Referente: Lucia Mannetti
Psicologo Referente Email: lucia.mannetti@uniroma1.it
Mail di riferimento ente: fabio.babiloni@brainsigns.com
Pec: brainsigns@legalmail.it
Numero di telefono: 3287697914
Indirizzo Web: http://www.psicologia1.uniroma1.it/static/didattica/IdDocente_317.shtml
Attività psicologica Ente
BrainSigns È uno spin-off dell'Università  Sapienza di Roma. La sua missione È quella di applicare lo stato dell'arte delle conoscenze delle neuroscienze all'interno dei processi produttivi aziendali ed industriali in Italia ed all'estero. Per tale missione si avvale di un team di ricerca multidisciplinare guidato dal prof. Fabio Babiloni, professore di Fisiologia e Neuroscienze , presso il Dipartimento di Medicina Molecolare, e docente di NeuroEconomia e Neuromarketing presso il corso di laurea di Psicologia della Comunicazione e del marketing, presso l'Università  di Roma Sapienza. BrainSigns si avvale della consulenza come psicologo referente del prof. Lucia Mannetti, professore Ordinario di Psicologia Sociale presso l'università  di Roma Sapienza.
BrainSigns Ricerca e Sviluppo (R&D) punta a sviluppare nuove tecnologie e ad esplorare approfonditamente campi come il NeuroMarketing,Stati cognitivi in ambienti operativi, Neuroestetica, l' area clinica. Le competenze di Brainsigns nel campo della ricerca sono ben note in tutto il mondo grazie ai numerosi articoli scientifici pubblicati sulle più autorevoli riviste scientifiche internazionali. research and development Negli ultimi anni, la ricerca di BrainSigns È stata finanziata da importanti instituzioni di tutto il mondo quali: L'Unione Europea Horizon2020 research program L'Università  di Hangzhou, Hangzhou, China Ministero degli Esteri Regione Lazio (http://www.brainsigns.com/it/scienza/s2/ricerca-e-sviluppo).
I tirocinanti si troveranno ad operare in un ambiente internazionale, a contatto con l'impiego delle neuroscienze cognitive nell'ambito della soluzione di problemi reali dell'industria italiana ed internazionale, sia nell'area della valutazione della comunicazione pubblicitaria sia nell'area della valutazione dei processi cognitivi durante il controllo di processi che comportano decision-making.
Le competenze specifiche maturate dai tirocinanti nel corso del loro programma di lavoro nello spin-off saranno inerenti alla somministrazione ed analisi di questionari specifici per il mondo industriale e aziendale (quali il NASA-TLX, lo SWAT) per quanto riguarda la valutazione dei carichi di lavoro mentale percepiti da categorie professionali a rischio quali piloti, controllori di volo etc. Inoltre, impareranno l'impiego di strumenti per il biofeedback (quali EEG, EKG, GSR, eyetracker) che trovano un largo impiego all'interno della prassi di valutazione della percezione ai messaggi di consumo. I tirocinanti si formeranno quindi competenze che li renderanno pronti ad operare in due importanti campi lavorativi, relativi alla comunicazione pubblicitaria ed alla valutazione dei profili di carico mentale in ambienti sfidanti, quali quelli aeronautici.
Progetti Ente
Misura del carico cognitivo e attentivo di operatori dell'aviazione in situazioni di complessità operativa
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia sociale
Il progetto in cui il tirocinante sarà inserito valuterà i carichi di lavoro e di affaticamento mentale di personale professionale esposto a stress in situazioni operative "delicate" quali controllori di volo, piloti di aereo. In particolare, tramite le misure di elettroencefalografia, elettrocardiografia e misure di attenzione tramite dispositivi di tracciamnento dello sguardo verranno seguite le variazioni psicofisiologiche di tale personale durante l'esecuzione di compiti di lavoro.
Il tirocinante imparerà l'esecuzione delle misure di carico mentale mediante la somministrazione di diversi questionari adeguati per lo scopo e validati internazionalmente, quali il NASA-TLX e lo SWAT. Inoltre, il tirocinante prenderà confidenza con le principali strumentazioni per la rilevazione del biofeedback nell'uomo.
Tutto questo in un gruppo di lavoro interdisciplinare, composto da psicologi, ingegneri e fisiologi, nell'ambito di diversi progetti europei finanziati da Horizon2020 sulla misura delle componenti dello stress e della fatica mentale in controllori di volo e piloti. La qualità scientifica e professionale del lavoro svolto viene certificata dalla presenza nel gruppo di lavoro del prof. Lucia Mannetti, ordinario di Psicologia presso la Facoltà di Psicologia della Comunicazione e del Marketing dell'Università Sapienza e dal prof. Fabio Babiloni, docente della Facoltà di Psicologia della Comunicazione e del Marketing della Sapienza. I tirocinanti si troveranno esposti di fronte a tematiche di valutazione psicologia in ambienti professionali e qualificati.
Misura dell'attività cerebrale ed emozione durante la fruizione di comunicati pubblicitari
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia sociale
nei paesi occidentali, ogni persona viene raggiunta in media da 100 messaggi pubblicitari ogni giorno. ognuno di questi, veicolati tramite tutti i mezzi di comunicazione di massa disponibili (tv, internet, giornali, radio, cartelloni etc..) compete con gli altri per attirare le nostre limitate risorse di attenzione e memorizzazione.
le neuroscienze hanno da tempo dimostrato che esistono processi cognitivi ed emotivi di cui non abbiamo il controllo volontario e di cui siamo, parzialmente o totalmente, inconsci. questi sono coinvolti anche nel modo in cui codifichiamo la comunicazione, nella costruzione dell?identità delle marche, nella formazione delle nostre decisioni di consumo. infatti, gli individui spesso non sono in grado di razionalizzare e di spiegare a parole con precisione quello che provano e quali sono i criteri in base a cui decidono.
esistono, però, prove scientifiche che dimostrano come il loro cervello si attivi restituendo segnali oggettivi, fisiologici, legati a processi cognitivi ed emotivi delle loro preferenze, anche quando queste rimangono verbalmente inespresse. l'utilizzo delle moderne tecniche di misurazione biometrica consente oggi di misurare processi cognitivi ed emotivi non esprimibili mediante un?intervista o un colloquio.
in quest?ambito si parla di neuromarketing per indicare una particolare branca delle neuroscienze applicate che si occupa dell?analisi dell?attività cerebrale in risposta a stimoli di consumo (messaggi pubblicitari, prodotti) finalizzata al miglioramento della percezione e della fruibilità degli stessi da parte del pubblico.
tramite le tecniche del neuromarketing è possibile misurare quantitativamente se:
- il prodotto raccoglie una percentuale di sguardi del consumatore sufficiente a comunicare i suoi vantaggi (- di sguardi sul prodotto rispetto a quelli generati verso i competitor misurata con il dispositivo mobile di tracciamento dello sguardo indossato come un occhiale dal consumatore)
- la reazione emotiva del consumatore nel momento della percezione del prodotto è positiva o negativa (tramite registrazione dell?attività cerebrale e cardiaca del consumatore, sempre con dispositivi portatili).
le tecniche di neuromarketing possono così misurare le criticità che emergono durante l?esperienza del consumatore suggerendo gli interventi specifici per migliorarla. questo quindi può essere fatto ?sul campo? tenendo conto della reazione ?istintiva?, emotiva e non verbale dell?effetto dei prodotti sul consumatore.
il tirocinante familiarizzerà con le principali tecniche di neuromarketing, essendo inserito in team di ricerca multidisciplinari formati da bioingegneri, psicologi che analizzeranno specifici casi di comunicazione pubblicitaria. l'analisi di specifici questionari per gli advertising completerà il percorso di formazione del tirocinante.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001423_001
BrainSigns laboratori presso Università Sapienza di Roma
P.le A. Moro 5 - Roma - 00185 (Roma)
Lucia Mannetti
lucia.mannetti@uniroma1.it