X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Cooperativa Sociale Comunità Betania
Anno Costituzione: 2000
Codice Fiscale: 01840880189
Partita Iva: 01840880189
Indirizzo: Via Sacchetti, 12
Città: Vigevano
Cap: 27029
Provincia: PV
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Giuliana Baldin
Mail legale rappresentante: g.baldin@coopbetania.it
Psicologo Referente: Marta Cupellini
Psicologo Referente Email: m.cupellini@coopbetania.it
Mail di riferimento ente: segreteria@coopbetania.it
Pec: coop.betania@pec.confcooperative.it
Numero di telefono: 0381 312469
Indirizzo Web: www.coopbetania.it
Attività psicologica Ente
-Casa Miriam è una Comunità con servizi specialistici per singoli o coppie con problemi di tossicodipendenza, accolte insieme ai propri figli. All?interno della Struttura lo psicologo svolge colloqui settimanali a sostegno degli utenti, si confronta con il tirocinante sulle tematiche affrontate durante i colloqui e lo affianca nella visione dei verbali. Sono previsti incontri di équipe in cui la figura dello psicologo espone le tematiche emerse durante i colloqui individuali. Tali incontri, insieme a quelli di rete, prevedono anche la partecipazione del tirocinante che, attraverso un percorso osservativo, apprende le principali metodologie/tecniche di intervento. Inoltre, il tirocinio prevede momenti di confronto e organizzazione delle attività a carattere psicologico che si svolgeranno con gli utenti della Struttura.
Casa Nazareth è una residenza di accoglienza per soggetti e famiglie di extracomunitari. La Struttura offre la possibilità di pianificare un loro inserimento all?interno del tessuto sociale e culturale del Paese che li ospita. Lo psicologo predispone un progetto personalizzato e di integrazione che valorizzi al meglio le risorse di ognuno. Il tirocinio quindi prevede l?apprendimento delle metodologie di intervento nell?accoglienza e nell?inserimento di soggetti stranieri che trovano nella figura dello psicologo un sostegno, nei casi in cui gli ospiti mostrino delle difficoltà di adattamento. In collaborazione con lo psicologo il tirocinante ha la possibilità di prendere parte a progetti di integrazione inerenti diversi ambiti della vita quotidiana.
Casa Jona è una struttura residenziale sanitaria che accoglie persone adulte con problemi di salute mentale. La Struttura si pone i seguenti obiettivi: la valorizzazione delle risorse e delle abilità degli ospiti attraverso le attività riabilitative; la relazione, il supporto e la condivisione con le famiglie d?origine e la collaborazione con la rete sociale e territoriale. Il tirocinante è costantemente affiancato dallo psicologo nelle seguenti attività: stesura del Piano Terapeutico Riabilitativo con verifica del raggiungimento degli obiettivi, consultazione delle cartelle cliniche, confronto con lo psichiatra su tematiche medico-sanitarie e osservazione e partecipazione ad attività educative rivolte agli ospiti.
Lo sportello di ascolto psicologico è previsto all?interno di un Istituto di Istruzione Superiore. Lo psicologo prevede incontri rivolti agli alunni, ai professori, ai genitori/parenti. L?attività svolta riguarda interventi inerenti tematiche psicologiche/scolastiche. Sono previsti anche interventi diretti in classe dove il tirocinante, in aggiornamento costante con lo psicologo, ha la possibilità di osservare le dinamiche relazionali che si svolgono tra i componenti della classe, nonché di apprendere le principali tecniche di intervento e di problem-solving.
Progetti Ente
psicologia sociale
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia sociale
Il progetto prevede la partecipazione a progetti formativi per la promozione dello sviluppo delle potenzialit? di crescita individuale e di integrazione sociale, la facilitazione dei processi di comunicazione e il miglioramento della gestione dello stress e della qualit? della vita; a progetti di prevenzione e formazione sulle tematiche del rischio a della sicurezza; alla somministrazione di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneit? psicologica a specifici compiti e condizioni; all'equipe multidisciplinare nella stesura di progetti individuali; interventi per la riabilitazione e integrazione sociale di soggetti con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze; alla realizzazione di interventi diretti al sostegno della relazione genitore-figlio; a interventi psico-educativi e ad attivit? di promozione della salute, di modifica dei comportamenti a rischio, di inserimento e partecipazione sociale. I suddetti saranno attivati con una richiesta di elevata partecipazione e autonomia nella gestione di azioni e interventi per acquisire la conoscenza e l?utilizzo degli strumenti di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attivit? di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?.Il progetto prevede l?apprendimento delle principali metodologie e tecniche di intervento in merito all?accoglienza e all?inserimento dei soggetti stranieri all?interno del Paese che li ospita, favorendo una maggiore integrazione tra aspetti culturali propri del paese d?origine e quelli relativi alla nuova realt?. Tale attivit? si colloca nel pi? ampio obiettivo di pianificare un loro inserimento duraturo e stabile all?interno del tessuto sociale e culturale del Paese ospitante. Il tirocinio prevede la partecipazione a progetti di integrazione inerenti diversi ambiti della vita quotidiana, quali alimentazione, ambito medico ? sanitario e linguistico ? culturale. Il tirocinante riflette sugli approfondimenti teorici inerenti le tematiche affrontate, quali etnopsichiatria e difficolt? di adattamento al nuovo contesto, e un?analisi delle dinamiche presenti nei fenomeni delle comunit? migranti. Il percorso di formazione del tirocinante prevede la raccolta e l?organizzazione di informazioni attraverso l?osservazione partecipata agli incontri di gruppo. L?osservazione di tali gruppi permette l?acquisizione di specifiche competenze inerenti la loro programmazione e conduzione. Il tirocinante potr? prendere parte, in ambito scolastico, all?osservazione delle dinamiche relazionali tra i componenti della classe, tra studenti e tra studenti e professori. L?iter di tirocinio favorisce l?acquisizione delle principali tecniche e metodologie di intervento e di problem ? solving in ambito scolastico.
psicologia clinica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Il progetto prevede la partecipazione a progetti formativi per promozione dello sviluppo delle potenzialit? di crescita individuale e di integrazione sociale, facilitazione dei processi di comunicazione e miglioramento della gestione dello stress e della qualit? della vita; a progetti di prevenzione e formazione sulle tematiche del rischio a della sicurezza; alla somministrazione di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneit? psicologica a specifici compiti e condizioni; all'equipe multidisciplinare nella stesura di progetti individuali; interventi per la riabilitazione e integrazione sociale di soggetti con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze; alla realizzazione di interventi diretti al sostegno della relazione genitore-figlio; a interventi psico-educativi e ad attivit? di promozione della salute, di modifica dei comportamenti a rischio, di inserimento e partecipazione sociale. I suddetti progetti saranno attivati con richiesta di elevata partecipazione e autonomia nella gestione di azioni e interventi per acquisire la conoscenza e l?utilizzo degli strumenti di intervento per la prevenzione, la diagnosi, le attivit? di abilitazione-riabilitazione e di sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?.Il progetto prevede, in affiancamento costante con lo psicologo, la stesura del Piano Terapeutico Riabilitativo specifico per ogni ospite e la verifica periodica del raggiungimento degli obiettivi contenuti nello stesso, in collaborazione con l?equipe della Struttura. Il tirocinante pu? consultare, insieme alla figura dello psicologo, le cartelle cliniche di ogni ospite al fine di consolidare la sua conoscenza della terminologia e delle tecniche e metodologie specifiche in ambito clinico. L?iter formativo all?interno della Struttura prevede il regolare confronto con lo psicologo sulle tematiche affrontate durante i colloqui individuali, riguardanti nello specifico le modalit? relazionali degli utenti, psicopatologie e interventi messi in atto e previsti. Per il tirocinante ? previsto l?affiancamento dello psicologo nella consultazione periodica dei verbali riguardanti il colloquio utente-psicologo. Insieme allo psicologo, sono programmati momenti di confronto con la figura dello psichiatra riguardo le tematiche medico-sanitarie di interesse, per compiere un?approfondita riflessione teorica sulle principali psicopatologie. Il progetto prevede, inoltre, la partecipazione a cadenza settimanale agli incontri di ?quipe, dove il tirocinante ha la possibilit? di interagire concretamente con gli altri operatori presenti, e agli incontri di rete che avvengono tra lo psicologo e le altre figure di riferimento. Infine, il tirocinio prevede l?osservazione e la partecipazione alle attivit? educative rivolte agli ospiti.
psicologia clinica B
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia clinica
Il progetto per i tirocinanti dell?albo B prevede la partecipazione a progetti formativi per la promozione dello sviluppo delle potenzialit? di crescita individuale e di integrazione sociale, la facilitazione dei processi di comunicazione e il miglioramento della gestione dello stress e della qualit? della vita; a progetti di prevenzione e formazione sulle tematiche del rischio a della sicurezza; alla somministrazione di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneit? psicologica a specifici compiti e condizioni; all'equipe multidisciplinare nella stesura di progetti individuali; interventi per la riabilitazione e integrazione sociale di soggetti con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze; alla realizzazione di interventi diretti al sostegno della relazione genitore-figlio; a interventi psico-educativi e ad attivit? di promozione della salute, di modifica dei comportamenti a rischio, di inserimento e partecipazione sociale.Il progetto di tirocinio in area clinica prevede, in affiancamento costante con lo psicologo, la stesura del Piano Terapeutico Riabilitativo specifico per ogni ospite e la verifica periodica del raggiungimento degli obiettivi contenuti nello stesso, in collaborazione con l?equipe della Struttura. Al tirocinante ? data la possibilit? di consultare, insieme alla figura dello psicologo, le cartelle cliniche di ogni ospite al fine di consolidare la sua conoscenza della terminologia e delle tecniche e metodologie specifiche in ambito clinico. L?iter formativo del tirocinante all?interno della Struttura prevede il regolare confronto con lo psicologo sulle tematiche affrontate durante i colloqui individuali, riguardanti nello specifico le modalit? relazionali degli utenti, le psicopatologie e gli interventi messi in atto e previsti. Inoltre, per il tirocinante ? previsto l?affiancamento dello psicologo nella consultazione periodica dei verbali riguardanti il colloquio utente-psicologo. Insieme allo psicologo, sono programmati momenti di confronto con la figura dello psichiatra riguardo le tematiche medico-sanitarie di interesse, al fine di compiere un?approfondita riflessione teorica sulle principali psicopatologie. Il progetto prevede, inoltre, la partecipazione a cadenza settimanale agli incontri di ?quipe, dove il tirocinante ha la possibilit? di interagire concretamente con gli altri operatori presenti, e agli incontri di rete che avvengono tra lo psicologo e le altre figure di riferimento. Infine, il tirocinio prevede l?osservazione e la partecipazione alle attivit? educative rivolte agli ospiti.
psicologia sociale B
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia sociale
Il progetto per i tirocinanti dell?albo B prevede la partecipazione a progetti formativi per la promozione dello sviluppo delle potenzialit? di crescita individuale e di integrazione sociale, la facilitazione dei processi di comunicazione e il miglioramento della gestione dello stress e della qualit? della vita; a progetti di prevenzione e formazione sulle tematiche del rischio a della sicurezza; alla somministrazione di test e di altri strumenti standardizzati per l'analisi del comportamento, dei processi cognitivi, delle opinioni e degli atteggiamenti, dei bisogni e delle motivazioni, dell'interazione sociale, dell'idoneit? psicologica a specifici compiti e condizioni; all'equipe multidisciplinare nella stesura di progetti individuali; interventi per la riabilitazione e integrazione sociale di soggetti con disturbi psichiatrici o con dipendenza da sostanze; alla realizzazione di interventi diretti al sostegno della relazione genitore-figlio; a interventi psico-educativi e ad attivit? di promozione della salute, di modifica dei comportamenti a rischio, di inserimento e partecipazione sociale.
Il progetto di tirocinio in area sociale prevede l?apprendimento delle principali metodologie e tecniche di intervento in merito all?accoglienza e all?inserimento dei soggetti stranieri all?interno del Paese che li ospita, favorendo una maggiore integrazione tra gli aspetti culturali propri del paese d?origine e quelli relativi alla loro nuova realt?. Tale attivit? si colloca nel pi? ampio obiettivo di pianificare un loro inserimento duraturo e stabile all?interno del tessuto sociale e culturale del Paese ospitante. Il tirocinio prevede la partecipazione a progetti di integrazione inerenti diversi ambiti della vita quotidiana, quali alimentazione, ambito medico ? sanitario e linguistico ? culturale. Al tirocinante viene data la possibilit? di compiere una riflessione sugli approfondimenti teorici inerenti le tematiche affrontate, quali etnopsichiatria e difficolt? di adattamento al nuovo contesto, e un?analisi delle dinamiche presenti nei fenomeni delle comunit? migranti. Inoltre, il percorso di formazione del tirocinante prevede la raccolta e l?organizzazione di informazioni attraverso l?osservazione partecipata agli incontri di gruppo. L?osservazione di tali gruppi permette l?acquisizione di specifiche competenze inerenti la loro programmazione e conduzione. In aggiunta, al tirocinante viene fornita la possibilit? di prendere parte, in ambito scolastico, all?osservazione delle dinamiche relazionali che si svolgono tra i componenti della classe, tra studenti e tra studenti e professori. Infine, l?iter di tirocinio favorisce l?acquisizione delle principali tecniche e metodologie di intervento e di problem ? solving in ambito scolastico.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001429_001
Casa Miriam
corso Torino 36 - Vigevano - 27029 (Pavia)
Cupellini Marta
m.cupellini@coopbetania.it
001429_002
Casa Nazareth
vicolo F Sforza 4 - Mortara - 27036 (Pavia)
Cupellini Marta
m.cupellini@coopbetania.it
001429_003
Casa Jona
piazza della Chiesa 4 - Valeggio - 27020 (Pavia)
Baldi Augusta
a.baldi@coopbetania.it
001429_004
Cooperativa Comunit? Betania
via Egidio Sacchetti, 12 - Vigevano - 27029 (Pavia)
Cupellini Marta
m.cupellini@coopbetania.it