X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: ASUR AV1
Anno Costituzione: 2003
Codice Fiscale: 02175860424
Partita Iva: 02175860424
Indirizzo: via Ceccarini 38
Città: Fano
Cap: 61032
Provincia: PU
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Nadia Storti
Mail legale rappresentante: dirgenerale.asur@sanita.marche.it
Psicologo Referente: Graziella Giorgetti
Psicologo Referente Email: graziella.giorgetti@sanita.marche.it
Mail di riferimento ente: diramministr.asur@sanita.marche.it
Pec: asur@emarche.it
Numero di telefono: 07211933553
Indirizzo Web: www.asur.marche.it
Attività psicologica Ente
-Descrizione delle attività svolte dall'Azienda (in riferimento all'Unità Multidisciplinare Età Evolutiva)
Prevenzione:
· prevenzione secondaria attraverso l'individuazione precoce del disturbo del bambino con
una conseguente razionalizzazione degli interventi e una riduzione dei disturbi
psicopatologici secondari (disturbi del comportamento, disturbi depressivi) comorbidità
· formazione degli operatori coinvolti nel progetto personalizzato del disabile
·Diagnosi
· colloquio psicologico clinico
· valutazione neuropsicologica, psicodiagnostica
· colloquio di sintesi e restituzione
· somministrazione, scoring e interpretazione di inventario o questionario per la valutazione
globale della personalità, del disagio psicologico o della psicopatologia, del comportamento adattivo
· interviste strutturate e strumenti osservativi
· certificazione e relazione clinica (per medico curante, genitori, Dirigente Scolastico,
Medicina Legale, INPS)
· Profilo di Funzionamento
Cura :psicoterapia individuale, gruppo al minore
·· sedute di sostegno psicologico alla famiglia valutazione, programmazione e verifica degli interventi di integrazione scolastica
· collaborazione con i docenti alla stesura del Piano Educativo Individualizzato

(colloqui con operatori, assistenza a minori e famiglia)
· collaborazione con i presidi pubblici e privati di riabilitazione
· collaborazione con le unità multidisciplinari per l'età adulta UMEA
· collaborazione con i consultori familiari nei casi di minori con situazioni
multiproblematiche
· sedute di counseling agli educatori, stesura e verifica progetto personalizzato integrato
Dpcm 14.02.2001
· sedute di counseling agli operatori dei Servizi Sociali e Sanitari
· espletamento delle procedure previste dalla legge nazionale 104/92 e dalla legge regionale
18/96 e successivi atti deliberativi, modificazioni ed integrazioni, dal D.P.R. 24-02-94 Atto
di indirizzo e coordinamento relativo ai compiti delle Unità Sanitarie Locali in materia di
alunni portatori di handicap, Accordo di programma per l'integrazione scolastica degli
alunni disabili della Provincia di Pesaro e Urbino A. S. 2007/2008 ? 2011/2012,Accordo di
Programma Regionale per l'integrazione scolastica del. giunta regionale n. 227 del 9
febbraio 2010, Legge n.170 dell' 8 ottobre 2010 ?Nuove norme in materia di disturbi
specifici di apprendimento in ambito scolastico?
· collaborazione con il Servizio di Medicina Legale per il riconoscimento della situazione di
handicap, invalidità civile; collaborazione con il Servizio di Medicina Legale provinciale per
le disabilità sensoriali
· collaborazione con i Medici di Medicina Generale (MMG) e con i Pediatri di Libera scelta
(PLS)
· collaborazione con il Centro per l'Impiego, l'orientamento e la formazione (CIOF) per gli
alunni che hanno una programmazione didattica differenziata (L.104/92) Progetto Formativo
e di orientamento
Progetti Ente
Dipartimento di Salute Mentale
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Obiettivo principale del tirocinio: sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di prevenzione , diagnosi, abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità (L. 56/89).
OBIETTIVI FORMATIVI (intermedi e finali) previsti dal progetto di tirocinio (cosa il tirocinante affiancato dal tutor apprenderà durante il semestre di tirocinio svolto nella struttura):
a) introduzione al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
b) programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e
armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto;
c) verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
d) valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo
tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di
tirocinio si è svolta.
COMPETENZE PROFESSIONALI che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell'esperienza:
Acquisizione degli elementi di base della consultazione psicodinamica ( setting, alleanza, ecc.) acquisizione degli elementi psicodinamici di base per differenziare la crisi dalla patologia nel lavoro con adolescenti e coppie.
Conoscenza delle attività svolte dal servizio DSM
Conoscenza degli interventi psicologici attuati nel servizio
Conoscenza delle dinamiche interpersonali Conoscenze relative alla registrazione e trascrizione delle sedute
Acquisizione di conoscenze relative all' analisi e lettura di casi clinici .
PRINCIPALI ATTIVIT? assegnate ai tirocinanti:
Lettura e documentazione della legislazione relativa al Servizio dove viene effettuato il tirocinio.
Studio principali manuali diagnostici :DSM-5, ICD-10
Studio e sperimentazione del materiale testologico_utilizzato dallo psicologo tutor nell' assessement
Siglatura, attribuzione dei punteggi grezzi dei test
Osservazione dell'attivit? clinica ambulatoriale, ospedaliera e territoriale
Conoscenza dei principi deontologici inerenti la professione di psicologo
Registrazione delle sedute
Partecipazione alla equipe minime o multiprofessionali dei casi clinici
Partecipazione ai incontri con le scuole si specializzazione in psicoterapia convenzionater con l'ASUR Marche AV1
Partecipazione come auditore ai Corsi di Aggiornamento Aziendali
metodologie utilizzate per il raggiungimento degli obiettivi di cui sopra:
Obiettivi
Strumenti
Indicatori
Acquisizione di competenze relative alla valutazione psicodiagnostica ,
Leggi
Test
Manuali diagnostici
Bibliografia
n. test conosciuti
n. leggi conosciute,

Acquisizione competenze nell'ambito della psicologia clinica
Monitoraggio degli apprendimenti
Il tutor effettua un monitoraggio costante dell'attività di tirocinio
competenze acquisite relative alla valutazione e presa in carico.
CONSULTORIO ASUR MARCHE AV1
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Obiettivo principale del tirocinio: sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di prevenzione , diagnosi, abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunità (L. 56/89).
OBIETTIVI FORMATIVI (intermedi e finali) previsti dal progetto di tirocinio (cosa il tirocinante affiancato dal tutor apprender durante il semestre di tirocinio svolto nella struttura):
a) introduzione al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
b) programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e
armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto;
c) verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
d) valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo
tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di
tirocinio si è svolta.
COMPETENZE PROFESSIONALI che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell'esperienza:
Acquisizione degli elementi di base della consultazione psicodinamica ( setting, alleanza, ecc.) acquisizione degli elementi psicodinamici di base per differenziare la crisi dalla patologia nel lavoro con adolescenti e coppie.
Conoscenza delle attività svolte dal servizio consultoriale
Conoscenza degli interventi psicologici nel corso di preparazione al parto
Conoscenza delle dinamiche interpersonali nei rapporti di coppia, acquisizione di competenze relative alla valutazione delle crisi di coppia e dell'idoneità della coppia all'adozione
Conoscenze relative alla registrazione e trascrizione delle sedute
Acquisizione di conoscenze relative all'analisi e lettura di casi clinici .
PRINCIPALI ATTIVITA' assegnate ai tirocinanti:
Lettura e documentazione della legislazione relativa al Servizio dove viene effettuato il tirocinio.
Studio principali manuali diagnostici :DSM-5, ICD-10
Studio e sperimentazione del materiale testologico_utilizzato dallo psicologo tutor nell' assessmnt
Siglatura, attribuzione dei punteggi grezzi dei test
Osservazione dell'attività clinica ambulatoriale, ospedaliera e territoriale
Conoscenza dei principi deontologici inerenti la professione di psicologo
Registrazione delle sedute
Partecipazione alla equipe minime o multiprofessionali dei casi clinici
Partecipazione come auditore ai Corsi di Aggiornamento Aziendali
Progetto Psicologia clinica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Obiettivo principale del tirocinio: sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di ?prevenzione , diagnosi, abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?? (L. 56/89).
OBIETTIVI FORMATIVI (intermedi e finali) previsti dal progetto di tirocinio (cosa il tirocinante affiancato dal tutor apprender? durante il semestre di tirocinio svolto nella struttura):
a) introduzione al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
b) programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e
armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto;
c) verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
d) valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo
tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di
tirocinio si ? svolta.
COMPETENZE PROFESSIONALI che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell'esperienza:
Acquisizione degli elementi di base del colloquio psicologico clinico
Acquisizione degli elementi di base della valutazione neuropsicologica del bambino e dell'adolescente e dell'adulto: somministrazione, scoring e interpretazione di test per la valutazione di funzioni cognitive, valutazione del linguaggio e dell'apprendimento e relativi disturbi, profilo neuropsicologico
Acquisizione di conoscenze degli elementi di base del colloquio di sintesi psicodiagnostica e restituzione
Conoscenza delle attivit? svolte dal servizio
Conoscenza degli interventi di sostegno psicologico in gruppo attuati nel servizio con minori con disturbi psicopatologici (disturbi del comportamento, disturbi depressivi)
Conoscenza delle tappe dello sviluppo del bambino, dei diversi tipi di attaccamento, degli stili comunicativi madre-bambino, del gioco e del comportamento adattivo
Acquisizione di conoscenze relative ai protocolli di valutazione
Conoscenze relative alla registrazione e trascrizione delle sedute, compilazione delle cartelle cliniche, inserimento dati nella banca dati.
Acquisizione delle conoscenze di base relative alla stesura della relazione clinica
conoscenza delle attivit? svolte dall'equipe multidisciplinare
Lettura e documentazione della legislazione relativa al Servizio
Studio principali manuali diagnostici :DSM-5, ICD-10
Studio e sperimentazione del materiale testologico_utilizzato dallo psicologo tutor nell' assessment
Siglatura, attribuzione dei punteggi grezzi dei test
Osservazione dell'attivit? clinica ambulatoriale
Conoscenza dei principi deontologici inerenti la professione di psicologo
Registrazione delle sedute
Partecipazione alla equipe minime o multiprofessionali dei casi clinici
Partecipazione come auditore ai Corsi di Aggiornamento Aziendali
Progetto Psicologia sociale
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia sociale
Interventi di educazione sanitaria e promozione della salute, comunicazione del rischio, raccordo
Unit? Funzionale Territoriale HIV/AIDS, attivit? di informazione e formazione, monitoraggio e
sorveglianza degli stili di vita e comportamenti a rischio della popolazione.
target specifici: soggetti interessati alle tematiche di educazione sanitaria e figure
significative coinvolte per il ruolo di riferimento con la popolazione target (insegnanti,
genitori Medici di Medicina Generale, operatori dei Centri d?Aggregazione Giovanile,
Servizi di Volontariato, ecc.);
soggetti che presentano comportamenti a rischio per la salute.
progettazione e realizzazione di interventi di Educazione Sanitaria (studio interventi
Evidence Based Prevention.), verifica (attraverso questionari pre e post-test tradotti e
validati) e valutazione con relazione finale in collaborazione con enti pubblici e privati
sulla AV1;
promozione della Salute: sensibilizzazione e informazione sui corretti stili di vita
finalizzata alla modificazione di abitudini negative e a rischio per la salute, rivolto a
differenti target di popolazione;
sedute individuali di consulenza per l'individuazione precoce di situazioni a rischio per
la salute: attivit? di prevenzione all'AIDS e ai comportamenti a rischio (utilizzo di alcol
e droghe, guida pericolosa, sessualit? non protetta, abitudini alimentari non corrette,
ecc.) rivolto ad utenti del STDP e provenienti dalla Scuola. Tale attivit? di prevenzione
primaria e secondaria svolta in integrazione con il S.T.D.P. consente
l'acquisizione di elementi utili per la progettazione mirata di interventi preventivi.
Attivit? di promozione della salute in rete con funzione di raccordo tra: Unit? Funzionale
Territoriale HIV/AIDS, Dipartimento di Prevenzione ed altri enti interessati (Scuole,
Comuni, Associazioni di Volontariato, Caritas Diocesana, Centri di Aggregazione
Giovanile, ecc.);
progettazione e realizzazione di eventi formativi in collaborazione con il Centro di
Formazione Permanente e con enti pubblici e/o privati;
predisposizione, somministrazione ed analisi di questionari sugli stili di vita e
comportamenti a rischio per la valutazione del bisogno informativo e formativo di vari
target;
attivit? di ricerca e sorveglianza ai comportamenti a rischio attraverso la predisposizione
di strumenti di indagine (traduzione e adattamento alla realt? italiana del questionario
per la sorveglianza dei comportamenti a rischio YBSS);
ASUR Marche AV1
PSICOLOGIA DELLO SVILUPPO
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
ACQUISIRE CONOSCENZE TEORICHE RELATIVE ALLE NORMATIVE NAZIONALI E REGIONALI CHE REGOLAMENTANO IL SERVIZIO.
Durante il tirocinio verrà favorita la partecipazione alle equipe multidisciplinari (NPI) (PSI)(AS)(LOG)(PSM) (FKT) a cadenze quindicinale nelle quali viene discussa l'ipotesi diagnostica, vengono predisposti interventi educativi, riabilitativi, terapeutici, visite di approfondimento diagnostico.
Il tirocinante durante il tirocinio verrà a conoscenza degli obblighi istituzionali dell'UMEE che riguardano:
1) l'Individuazione dell'handicap
2) la Diagnosi funzionale che viene redatta dagli operatori U.M.E.E..
3)il tirocinante potrà partecipare con lo psicologo tutor alla stesura del PEI Piano didattico educativo individualizzato. In sede PEI vengono monitorati gli interventi didattici educativi personalizzati in atto o ne vengono predisposti di nuovi
La tirocinante potrà acquisire conoscenze relative alle procedure organizzative nel percorso il i soggetti < 18 anni con disturbo evolutivo specifico D.E.S.
Disturbi prevalenti:
1. Disturbi evolutivi del linguaggio
2. Funzionamento intellettivo limite FIL
3. Disturbi evolutivi circoscritti alle abilità scolastiche
4. Disturbo evolutivo della funzione motoria
5. Disturbi comportamentali e della sfera emozionale.
Valutazione neuropsicologica.
Quoziente intellettivo:
dai 2 anni e 6 mesi ai 7 anni e 3 mesi scala WPPSI-III
da 6,0 anni a 16 anni e 11 mesi scala WISC-IV
dai 16 anni-adulti WAIS-IV
Raven CPM 47 fino all'età di 11,6 anni
Raven PM 38 dai 11,6 - adulti.
Prove per diagnosi di DSA (Dislessia) MT3
Prova di Lettura di parole e non parole DDE-2
Prove per diagnosi di DSA (Disortografia)
Dettato di brano BVSCO-2
DDE-2 parole e non parole e omofone
Prove per la diagnosi di DSA (Discalculia)BDE-2
Attenzione sostenuta: Test Campanelle
Competenze visuo ? spaziali e prassiche: ( Figura Complessa di Rey Fig. A e Fig. B)
Funzioni esecutive: Torre di Londra
Capacità adattive, valutazione abilità prelavorative, autonomia, etc. 'Intervista Vineland- nelle aree: comunicazione, cura della propria persona, vita in famiglia, capacità sociali interpersonali, capacità di funzionamento lavorativo, salute, sicurezza permettendo di elaborare progetti di alternanza scuola lavoro o scuola centro o Borse lavoro o inserimenti prelavorativi individuando gli obiettivi da raggiungere nel PEI o nel PEP
Valutazione autonomia se maggiorenne:IADL,ADL.
La psicodiagnosi dei bambini esplorazione dell'asse del comportamento manifesto Child Behavior Checklist 6-18 (CBCL); TRF 6-18 Docenti;disegno della figura umana, della famiglia inventata, della famiglia magica e del fondale marino,Test dell'albero, Favole L. Duss, Patte Noire, Blacky, C.A.T. , Children?s Depression Inventory (CDI).
Dipartimento Dipendenze Patologiche
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Obiettivo principale del tirocinio: sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di ?prevenzione , diagnosi, abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?? (L. 56/89).
OBIETTIVI FORMATIVI (intermedi e finali) previsti dal progetto di tirocinio (cosa il tirocinante affiancato dal tutor apprender? durante il semestre di tirocinio svolto nella struttura):
a) introduzione al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
b) programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e
armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto;
c) verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
d) valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo
tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di
tirocinio si ? svolta.
COMPETENZE PROFESSIONALI che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell'esperienza:
Acquisizione degli elementi di base della consultazione psicodinamica ( setting, alleanza, ecc.) acquisizione degli elementi psicodinamici di base per differenziare la ?crisi ?dalla ?patologia ? nel lavoro con adolescenti e adulti.
Conoscenza delle attivit? svolte dal servizio STDP
Conoscenza degli interventi psicologici attuati nel servizio
Conoscenza delle dinamiche interpersonali Conoscenze relative alla registrazione e trascrizione delle sedute
Acquisizione di conoscenze relative all' analisi e lettura di casi clinici .
PRINCIPALI ATTIVIT? assegnate ai tirocinanti:
Lettura e documentazione della legislazione relativa al Servizio dove viene effettuato il tirocinio.
Studio principali manuali diagnostici :DSM-5, ICD-10
Studio e sperimentazione del materiale testologico_utilizzato dallo psicologo tutor nell' assessement
Siglatura, attribuzione dei punteggi grezzi dei test
Osservazione dell'attivit? clinica ambulatoriale
Conoscenza dei principi deontologici inerenti la professione di psicologo
Registrazione delle sedute
Partecipazione alla equipe minime o multiprofessionali dei casi clinici
Partecipazione come auditore ai Corsi di Aggiornamento Aziendali
Psicologia dello sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Obiettivo principale del tironio:Sviluppare competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di "prevenzione, diagnosi,abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolto alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?"(L56/89)
Obiettivi formativi:
a) introduzione al contesto(istituzionale, interpersonale, tecnico-sperimentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
b) programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e
armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto;
c) verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
d) valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo
tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di
tirocinio si ? svolta.
COMPETENZE PROFESSIONALI che il tirocinante dovrebbe aver acquisito al termine dell'esperienza:
Acquisizione degli elementi di base del colloquio psicologico clinico
Acquisizione degli elementi di base della valutazione neuropsicologica del bambino e dell'adolescente: somministrazione, scoring e interpretazione di test per la valutazione di funzioni cognitive, valutazione del linguaggio e dell'apprendimento e relativi disturbi, profilo neuropsicologico
Acquisizione di conoscenze degli elementi di base del colloquio di sintesi psicodiagnostica e restituzione
Conoscenza delle attivit? svolte dal servizio UMEE
Conoscenza degli interventi di sostegno psicologico in gruppo attuati nel servizio con minori con disturbo del linguaggio, disturbi di personalit?, disturbi psicosomatici, disturbi psicopatologici (disturbi del comportamento, disturbi depressivi) in comorbilit? con i disturbi dell'apprendimento, etc.
Conoscenza delle tappe dello sviluppo del bambino, dei diversi tipi di attaccamento, degli stili comunicativi madre-bambino, del gioco e del comportamento adattivo Acquisizione di conoscenze relative al protocollo per la valutazione del ? Disturbo specifico dell'apprendimento?
Conoscenze relative alla registrazione e trascrizione delle sedute, compilazione delle cartelle cliniche, inserimento dati nella banca dati.
Acquisizione delle conoscenze di base relative alla stesura della relazione clinica
conoscenza delle attivit? svolte dall'equipe multidisciplinare ( stesura della Diagnosi Funzionale e dell'individuazione dell'Handicap finalizzate all'integrazione scolastica dell'alunno disabile, PEI)
PRINCIPALI ATTIVITA' assegnate ai tirocinanti:
Lettura e documentazione della legislazione relativa al Servizio
Studio principali manuali diagnostici :DSM-5, ICD-10
Studio e sperimentazione del materiale testologico_utilizzato dallo psicologo tutor nell' assessment
Siglatura, attribuzione dei punteggi grezzi dei test
Osservazione dell'attivit? clinica ambulatoriale
Conoscenza dei principi deontologici inerenti la professione di psicologo
Registrazione delle sedute
Partecipazione alla equipe minime o multiprofessionali dei casi clinici
Tirocinio formativo professionalizzante psicologia UMEE
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Sviluppare le competenze professionali di base necessarie per effettuare interventi di "prevenzione, diagnosi, abilitazione, sostegno in ambito psicologico rivolte alla persona, al gruppo, agli organismi sociali e alle comunit?" (L. 56/89).
Obiettivi formativi:
- introduzione al contesto (istituzionale, interpersonale, tecnico-strumentale) entro il quale si svolge il tirocinio;
- programmazione dell'esperienza, definendone operativamente obiettivi, metodi e fasi e armonizzando tale programma con le caratteristiche del contesto.
- verifica, attraverso un costante monitoraggio, dell'esperienza svolta dal tirocinante, aiutandone la comprensione critica;
- valutazione consuntiva del tirocinio, con riferimento tanto ai risultati formativi del singolo tirocinante quanto alle loro articolazioni con l'intero contesto istituzionale in cui l'esperienza di tirocinio si ? svolta;
-acquisizione di un ruolo professionale in relazione alle situazioni operative e ai contesti concreti di lavoro con il sostegno esplicito del tutor;
-analisi e riflessioni guidate sulle caratteristiche distintive e sugli eventi significativi del lavoro professionale e sul grado di adeguatezza, di autonomia e di efficacia delle strategie adottate.
-comprensione dei legami tra teoria e pratica professionale e l'integrazione tra le conoscenze acquisite e quelle operativamente professionalizzanti;
-selezione, ridefinizione,riorganizzazione delle conoscenze e delle metodologie tipiche della professione di psicologo in connessione diretta con le richieste e le problematiche da affrontare mediante azioni professionali.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
S000149_005
Asur Area Vasta 4 di Fermo
Via Zeppilli 18 - Fermo - 63900 (Fermo)
Rossana Clementi
Rossana.Clementi@sanita.marche.it
S000149_007
Dipartimento Salute Mentale
Via Lombroso n. 37 - Pesaro - 61100 (PU)
Biagini Simona
simona.biagini@sanita.marche.it
S000149_010
UMEE ASUR MARCHE AV1
Distretto Sanitario Via Nanterre - Pesaro - 61100 (PU)
Pelagalli Donatella
donatella.pelagalli@sanita.marche.it
S000149_011
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Distretto Sanitario Via Nanterre - Pesaro - 61100 (PU)
Fucili Caterina
caterina.fucili@sanita.marche.it
S000149_012
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Distretto Sanitario Via Nanterre - Pesaro - 61100 (PU)
Riminucci Clizia
clizia.riminucci@sanita.marche.it
S000149_014
UMEE ASUR MARCHE AV1
Via Del Ponte n.18/H - Fano - 61032 (PU)
Giorgetti Graziella
graziella.giorgetti@sanita.marche.it
S000149_015
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Via Vitruvio n. 7 Fano - Fano - 61032 (PU)
Spinaci Carla
carla.spinaci@sanita.marche.it
S000149_016
Dipartimento Dipendenze Patologiche ASUR MARCHE AV1
Via Lombroso n. 49 - Pesaro - 61100 (PU)
Cacciaguerra Alessandra
alessandra.cacciaguerra@sanita.marche.it
S000149_017
Dipartimento Dipendenze Patologiche ASUR MARCHE AV1
Via Roma n. 108 - Fano - 61032 (PU)
Bivona Maria
maria.bivona@sanita.marche.it
S000149_018
Dipartimento Salute Mentale
Via Guarnieri n. 16 - Fano - 61032 (PU)
Bargnesi Marina
marina.bargnesi@sanita.marche.it
S000149_019
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Via Vitruvio n. 7 - Fano - 61032 (PU)
Tranquilli Sonia
sonia.tranquilli@sanita.marche.it
S000149_020
Consultorio ASUR MARCHE AV1
via Carducci - Calcinelli di Saltara Colli al Metauro - 61030 (PU)
Olivieri Simona
simona.olivieri@sanita.marche.it
S000149_021
UMEE ASUR MARCHE AV1
Via Pio La Torre - Vallefoglia - 61022 (PU)
Chiara De Santis
chiara.desantis@sanita.marche.it
S000149_022
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Via Pio La Torre - Vallefoglia - 61022 (PU)
Chiara De Santis
chiara.desantis@sanita.marche.it
S000149_023
DIPARTIMENTO DI PREVENZIONE
Via Paolo Borsellino n. 4 - Fano - 61032 (PU)
Pugli? Clizia
clizia.puglie@sanita.marche.it
S000149_024
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Via Vitruvio n. 7 - Fano - 61032 (PU)
DONINI GIUSEPPINA
giuseppina.donini@sanita.marche.it
S000149_025
Consultorio ASUR MARCHE AV1
Via Vitruvio n. 8 Fano - Fano - 61032 (PU)
De Iaco Emanuela
emanuela.deiaco@sanita.marche.it
S000149_026
UMEA ASUR MARCHE AV1
Via Vitruvio n. 7 - Fano - 61032 (PU)
Birgolotti Dalia
dalia.birgolotti@sanita.marche.it
S000149_027
CSM
Viqa Guarnieri n. 16 - Fano - 61032 (PU)
Bargnesi Marina
marina.bargnesi@sanita.marche.it
S000149_028
Dipartimento Dipendenze patologiche
Via Lombroso n. 49 - Pesaro - 61122 (PU)
Bezzi Loretta
loretta.bezzi@sanita.marche.it
S000149_029
CSM
Via Guarnieri n. 16 - Fano - 61122 (PU)
Rastelletti Barbara
barbara.rastelletti@sanita.marche.it