X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Associazione àntes onlus
Anno Costituzione: 2000
Codice Fiscale: 94031320156
Partita Iva:
Indirizzo: Via Marco D'Agrate, 28
Città: Agrate Brianza
Cap: 20864
Provincia: MB
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Maria Pirola
Mail legale rappresentante: segreteria@associazioneantes.it
Psicologo Referente: Dott.ssa Verderio Valentina
Psicologo Referente Email: valentina.verderio@associazioneantes.it
Mail di riferimento ente: segreteria@associazioneantes.it
Pec: antes@pec.associazioneantes.it
Numero di telefono: 3384664679
Indirizzo Web: www.associazioneantes.it
Attività psicologica Ente
L'Associazione si occupa di differenti attività  psicologiche. Le attività  vengono supervisionate attraverso un'equipe settimanale composta da psicoterapeuti, psicologi, neuropsichiatri infantili, sociologi, educatori, insegnanti e volontari formati che hanno deciso di apportare il loro contributo professionale all'interno dell'associazione.
Le attività  sono rivolte ai minori in età  scolare, alle famiglie, alle figure educative che vivono a stretto contatto con il minore stesso e il corpo dei docenti.
Nello specifico, l'equipe svolge attività  di valutazione e trattamento di disturbi specifici di apprendimento, valutazione e trattamento di difficoltà  di attenzione e iperattività ; attività  di potenziamento del metodo di studio, sportelli di ascolto psicologico.
Attua progetti contro la dispersione scolastica in differenti plessi scolastici della provincia di Monza e Brianza (effettuando attività  di gruppo che coinvolgono gli alunni, insegnanti e genitori.
Si effettuano colloqui di supporto alla genitorialità  o incontri serali su tematiche specifiche riguardanti lo sviluppo psico-educativo e affettivo del bambino/ragazzo, di gestione delle dinamiche familiari e di gruppo destinati a genitori e professionisti dello sport.
Inoltre, Antes opera nell'area degli stranieri con progetti di integrazione socio-culturale, con percorsi di lingua italiana e laboratori di integrazione, dialogo e relazioni nella società.
L'Associazione collabora con differenti enti presenti sul territorio per consentire un lavoro di rete e di scambio continuo. In particolar modo È presente attivamente nel Governance del CSV M&B (Centro e servizi di volontariato di Monza e Brianza)
Il tirocinante parteciperà  attivamente alle attività  in modalità  di osservatore e sarà  supervisionato periodicamente dal tutor di riferimento.
Progetti Ente
Orientamento scolastico
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
A CHI ? RIVOLTO?
Scuole: percorsi di orientamento nelle scuole secondarie di primo e secondo livello.
Singoli studenti: percorso personalizzato di orientamento per studenti frequentanti
la scuola secondaria di primo livello, la scuola secondaria di secondo livello e l'universit?.

SCIOGLIERE I DUBBI SULLA SCELTA DEL PERCORSO FORMATIVO
Scegliere in modo consapevole il proprio percorso formativo ? spesso un compito ricco di insidie.
Le difficolt? legate a questa importante scelta possono essere legate a:
- Difficolt? nella presa di coscienza delle proprie inclinazioni e delle proprie potenzialit?.
- Individuare l'indirizzo pi? adatto alle proprie competenze e alle proprie aspirazioni.
- Reperire tutte le informazioni necessarie per potersi orientare al meglio nell'immenso mondo della didattica.

Il nostro percorso ? impostato su una prima fase di gruppo e si compone dei seguenti step:

- Analisi del bisogno scolastico.
- Lezioni gruppali sul metodo di scelta e di discernimento individuale.
- Lezioni gruppali sull'inquadramento dell'evoluzione contemporanea del mondo del lavoro.
- Percorsi individuali per studenti in difficolt? sulla scelta.

PERCORSI INDIVIDUALI
Il nostro servizio ? pensato per essere realizzato in tre step:
- Colloquio introduttivo: analisi della richiesta e impostazione del percorso
- Somministrazione di batterie testistiche: valutazione di competenze, abilit?, risorse e inclinazioni della persona.
- Restituzione dei risultati del test e illustrazione delle possibilit? formative che meglio corrispondono alle caratteristiche dello studente.

Il tirocinante potr? affiancare gli operatori, in modalit? di osservatore, durante tutte le fasi di attivit?.
Orientamento scolastico
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
A CHI ? RIVOLTO?
Scuole: percorsi di orientamento nelle scuole secondarie di primo e secondo livello.
Singoli studenti: percorso personalizzato di orientamento per studenti frequentanti
la scuola secondaria di primo livello, la scuola secondaria di secondo livello e l?universit?.

SCIOGLIERE I DUBBI SULLA SCELTA DEL PERCORSO FORMATIVO
Scegliere in modo consapevole il proprio percorso formativo ? spesso un compito ricco di insidie.
Le difficolt? legate a questa importante scelta possono essere legate a:
- Difficolt? nella presa di coscienza delle proprie inclinazioni e delle proprie potenzialit?.
- Individuare l?indirizzo pi? adatto alle proprie competenze e alle proprie aspirazioni.
- Reperire tutte le informazioni necessarie per potersi orientare al meglio nell?immenso mondo della didattica.

Il nostro percorso ? impostato su una prima fase di gruppo e si compone dei seguenti step:

- Analisi del bisogno scolastico.
- Lezioni gruppali sul metodo di scelta e di discernimento individuale.
- Lezioni gruppali sull?inquadramento dell?evoluzione contemporanea del mondo del lavoro.
- Percorsi individuali per studenti in difficolt? sulla scelta.

?PERCORSI? INDIVIDUALI
Il nostro servizio ? pensato per essere realizzato in tre step:
- Colloquio introduttivo: analisi della richiesta e impostazione del percorso
- Somministrazione di batterie testistiche: valutazione di competenze, abilit?, risorse e inclinazioni della persona.
- Restituzione dei risultati del test e illustrazione delle possibilit? formative che meglio corrispondono alle caratteristiche dello studente.

Il tirocinante potr? affiancare gli operatori, in modalit? di osservatore, durante tutte le fasi di attivit?.
Valutazioni neuropsicologiche
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Presso la sede, ? possibile assistere ad attivit? di valutazione:
- valutazioni cognitive (con test di livello WISC-4);
- valutazioni dello stato degli apprendimenti (con uso delle batterie suggerite dalla consensuns conference, quali prove MT, DDE, BVSCO, BDE...)
approfondimenti legati al funzionamento della memoria, abilit? visuo-spaziali e delle abilit? attentive.
Con l'associazione collabora anche una neuropsichiatra infantile, che potr? ampliare l'esperienza del tirocinante, occupandosi anche di altre patologie dell'et? evolutiva.
Viene dato molto risalto al lavoro di equipe, con periodiche riunioni in cui si discute l'andamento delle valutazioni e si ipotizza l'iter da intraprendere (inizialmente valutativo e, se necessario, quello di abilitazione/riabilitazione/potenziamento delle abilit? emerse come fragili/deficitarie).
A seguito di valutazione, che confermer? o meno l'ipotesi diagnostica di partenza, verr? rilasciata relazione clinica/certificazione di eventuale disturbo specifico e fornite indicazioni per una didattica mirata. Ci si rende disponibili per colloqui con la scuola in un ottica di benessere per il minore.
Il tirocinante affiancher? lo psicologo in tutti i momenti di valutazione, di correzione dei test/prove, di discussione in equipe, di stesura della relazione e, infine, durante la restituzione con la famiglia. Pertanto, imparer? a formulare un'ipotesi diagnostica a partire dalla raccolta anamnestica e ad utilizzare i principali strumenti utilizzati nella neuropsicologia dell'et? evolutiva.
Sportello di ascolto per famiglie
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Ogni bambino ed ogni adolescente necessita, per crescere e sviluppare la propria personalità, di buoni educatori: i genitori sono i primi ed i più importanti; può essere utile ad ogni genitore trovare luoghi e persone con cui confrontarsi e a cui chiedere suggerimenti ed aiuto.

Gli psicologi ricevono presso la nostra sede di Agrate Brianza per supportare ed accogliere le difficoltà (transitorie e permanenti) dei genitori. Lo sportello ha come obiettivo quello di fornire ai genitori consigli e strumenti per affrontare e gestire le difficoltà che stanno incontrando nella gestione e relazione con i propri figli.

Gli incontri possono essere individuali, di coppia o di gruppo, qualora gli stessi riscontrino la necessità di un confronto con altri genitori.

Questo spazio si propone di offrire un sostegno per migliorare la qualità della relazione con il proprio figlio e per favorire il suo sviluppo psico-affettivo e per migliorare la gestione delle dinamiche familiari disfunzionali.
Inoltre, ci si propone di aiutare i nuclei familiari nel difficile compito di essere genitori, fornendo spunti di riflessione e strumenti di conoscenza, attivando e potenziando risorse e competenze proprie di ciascuna famiglia.

La metodologia che si intende utilizzare è quella del counselling. Il counselling non è una forma di psicoterapia, ma è una consulenza limitata nel tempo e generalmente relativa ad uno specifico problema. Si distingue dalla psicoterapia perché non si fa carico del problema, ma offre semplicemente un consiglio su come affrontarlo, lasciando alla persona che chiede la consulenza la piena responsabilità delle sue azioni. Lo scopo è quello di creare le condizioni per un?autonomia decisionale considerando le risorse presenti nel ragazzo. Strumento principe è il colloquio.
Sportelli di ascolto
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
La seguente proposta nasce dall?idea di offrire ai ragazzi uno spazio di riflessione, per poter affrontare le difficoltà che via via possono incontrare durante l?adolescenza, con l?aiuto di uno psicologo.

DESTINATARI
Ragazzi e ragazze delle scuole superiori

CONSULENTE
Psicologa dell?Associazione Àntes esperta in dinamiche evolutive

OBIETTIVI
Lo sportello psicologico si propone di:
- Offrire uno spazio d? ascolto e confronto intorno alle problematiche emergenti durante la fase evolutiva.
- Amplificare e supportare le risorse esistenti nei ragazzi per fronteggiare le situazioni che man mano si presentano.
- Creare collegamenti con i servizi territoriali, se necessario, per supportare i ragazzi con un intervento di rete.

METODOLOGIA
La metodologia che si intende utilizzare è quella del counselling. Il counselling non è una forma di psicoterapia, ma è una consulenza limitata nel tempo e generalmente relativa ad uno specifico problema. Si distingue dalla psicoterapia perché non si fa carico del problema, ma offre semplicemente un consiglio su come affrontarlo, lasciando alla persona che chiede la consulenza la piena responsabilità delle sue azioni. Lo scopo è quello di creare le condizioni per un?autonomia decisionale considerando le risorse presenti nel ragazzo. Strumento principe è il colloquio.

ATTUAZIONE
Lo sportello potrebbe essere presente all?interno della scuola e presso la nostra sede.
Non solo a scuola - contrasto alla dispersione scolastica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Progetto di ricerca-azione in collaborazione con il Centro di Ricerche sulla Cooperazione e il nonprofit (CRC) dell?Università? Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
L'idea progettuale nasce dall'esperienza: da diversi anni, le associazioni proponenti hanno infatti promosso e ospitato percorsi esperienziali rivolti a ragazzi delle scuole medie superiori nell'ottica della promozione del volontariato. Le valutazioni qualitative di tali percorsi da parte degli insegnanti e dei tutor hanno messo in luce che questi percorsi sembrano avere ricadute positive anche sugli esiti scolastici degli studenti. Ci si propone ora di verificare, in modo rigoroso, se vi sia davvero un effetto positivo sul percorso scolastico derivante dallo svolgimento di una esperienza di volontariato. Il progetto propone quindi un percorso di ricerca-azione volto a prevenire la dispersione e l?insuccesso scolastico accompagnandolo a una rigorosa valutazione di impatto. In particolare, si offriranno ad un gruppo di ragazzi del primo biennio delle scuole superiori a rischio dispersione percorsi esperienziali significativi dentro realtà di volontariato o cooperative sociali, in collaborazione con alcuni istituti superiori della provincia di Monza e Brianza.
Il progetto di ricerca-azione intende incidere sull?insuccesso formativo, mettendo in gioco i ragazzi in modo concreto e diretto, facendoli sperimentare dentro realtà di volontariato/cooperative sociali individuate ad hoc, al fine di raggiungere alcuni obiettivi ritenuti prioritari:
- rendere i ragazzi maggiormente responsabili, all'interno di una cornice di rispetto di regole
- rafforzare la loro capacità di stare in gruppo e perseguire obiettivi comuni
- acquisire maggiore consapevolezza delle proprie risorse e limiti
- riflettere sulle proprie modalità relazionali e comportamentali disfunzionali per modificarle
- aiutarli ad acquisire maggiore empatia nei confronti dei soggetti più deboli proponendosi come aiuto e risorsa per loro
- rinforzare il rapporto con le famiglie e i docenti per favorire e sostenere i possibili cambiamenti migliorativi dei ragazzi in ambito comportamentale e relazionale
Trattandosi di una ricerca-azione, l?intero percorso verrà monitorato e valutato da ricercatori del CRC dell?Università Cattolica. Ciò garantisce modalità e strumenti di monitoraggio e valutazione rigorosi.
Non solo a scuola
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Progetto di ricerca-azione in collaborazione con il Centro di Ricerche sulla Cooperazione e il nonprofit (CRC) dell?Università? Cattolica del Sacro Cuore di Milano.
L?idea progettuale nasce dall?esperienza: da diversi anni, le associazioni proponenti hanno infatti promosso e ospitato percorsi esperienziali rivolti a ragazzi delle scuole medie superiori nell?ottica della promozione del volontariato. Le valutazioni qualitative di tali percorsi da parte degli insegnanti e dei tutor hanno messo in luce che questi percorsi sembrano avere ricadute positive anche sugli esiti scolastici degli studenti. Ci si propone ora di verificare, in modo rigoroso, se vi sia davvero un effetto positivo sul percorso scolastico derivante dallo svolgimento di una esperienza di volontariato. Il progetto propone quindi un percorso di ricerca-azione volto a prevenire la dispersione e l?insuccesso scolastico accompagnandolo a una rigorosa valutazione di impatto. In particolare, si offriranno ad un gruppo di ragazzi del primo biennio delle scuole superiori a rischio dispersione percorsi esperienziali significativi dentro realtà di volontariato o cooperative sociali, in collaborazione con alcuni istituti superiori della provincia di Monza e Brianza.
Il progetto di ricerca-azione intende incidere sull?insuccesso formativo, mettendo in gioco i ragazzi in modo concreto e diretto, facendoli sperimentare dentro realtà di volontariato/cooperative sociali individuate ad hoc, al fine di raggiungere alcuni obiettivi ritenuti prioritari:
- rendere i ragazzi maggiormente responsabili, all?interno di una cornice di rispetto di regole
- rafforzare la loro capacità di stare in gruppo e perseguire obiettivi comuni
- acquisire maggiore consapevolezza delle proprie risorse e limiti
- riflettere sulle proprie modalità relazionali e comportamentali disfunzionali per modificarle
- aiutarli ad acquisire maggiore empatia nei confronti dei soggetti più deboli proponendosi come aiuto e risorsa per loro
- rinforzare il rapporto con le famiglie e i docenti per favorire e sostenere i possibili cambiamenti migliorativi dei ragazzi in ambito comportamentale e relazionale
Trattandosi di una ricerca-azione, l?intero percorso verrà monitorato e valutato da ricercatori del CRC dell?Università Cattolica. Ciò garantisce modalità e strumenti di monitoraggio e valutazione rigorosi.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001493_001
Associazione Antes
Via Marco D'Agrate 28 - Agrate Brianza - 20864 (MB)
Valentina Verderio
valentina.verderio@associazioneantes.it