X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Azienda Ospedaliero Universitaria Maggiore della Carità 
Anno Costituzione: 1995
Codice Fiscale: 01521330033
Partita Iva: 01521330033
Indirizzo: corso G. Mazzini 18
Città: Novara
Cap: 28100
Provincia: NO
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: dott. Minola Mario
Mail legale rappresentante: direzione.generale@maggioreosp.novara.it
Psicologo Referente: dott.ssa Adriana Guaglio
Psicologo Referente Email: adriana.guaglio@maggioreosp.novara.it
Mail di riferimento ente: direzione.generale@maggioreosp.novara.it
Pec: protocollo@pec.aou.no.it
Numero di telefono: 03213734845
Indirizzo Web: www.maggioreosp.novara.it
Attività psicologica Ente
All'interno dell'ente le attività psicologiche possono essere svolte all'interno di due aree disciplinari distinte: Psicologia Clinica e Psicologia dello sviluppo e dell'educazione, rispettivamente nei reparti di Psicologia Clinica e di Neuropsichiatria infantile.

In particolare la Struttura Semplice a valenza Dipartimentale (S.S.V.D.) Psicologia Clinica è un servizio di psicologia per adulti che svolge la propria attività specialistica in collaborazione con le Strutture (Semplici, e Complesse) e i Dipartimenti dell' Azienda Ospedaliero -Universitaria. L'attività degli psicologi si espleta in forma di consulenza su segnalazione da parte della Struttura/Dipartimento. Le consulenze o interventi psicologici, effettuati nelle diverse realtà ospedaliere possono successivamente proseguire, ove sussista una indicazione, presso la sede della S.S. Psicologia Clinica in termini di psicoterapia, psicoterapia breve, di sostegno, familiare, di gruppo.
L' intervento dello psicologo è volto a garantire ai pazienti ricoverati il supporto e il contenimento del disagio determinato dalla condizione di malattia. Destinatari della presa in carico non sono soltanto le persone malate che possono necessitare di un aiuto psicologico ma anche i loro famigliari.
Gli psicologi della Struttura modulano le loro competenze professionali anche a sostegno del personale curante: gruppi di discussione e formazione permanente offrono occasione di lettura e comprensione del disagio emotivo sperimentato in prima persona nel difficile compito di assistere un paziente sofferente.
Attraverso la strutturazione di progetti di ricerca e/o di intervento, lo psicologo propone infine modelli operativi mirati ai diversi contesti organizzativi ospedalieri al fine di contribuire al miglioramento del servizio.

Mentre la Struttura Semplice a valenza Dipartimentale di Neuropsichiatria Infantile dell' Azienda ospedaliera "Maggiore della Carità", si occupa della valutazione dei bambini con problematiche riguardanti l'area che concerne la Psicologia dello sviluppo con presenza di due ambulatori:

? Ambulatorio disturbi dello spettro autistico: la Struttura è riconosciuta come Centro Regionale per la diagnosi dei disturbi dello spettro autistico. Si prefigge di individuare i segni precoci della patologia e di indirizzare presso le strutture territoriali per una presa in carico terapeutica precoce. Per ogni bambino viene effettuata una diagnosi funzionale e sintomatica (esami neuroradiologici, neurofisiologici, metabolici, genetici) con costruzione di un progetto terapeutico svolto dai servizi territoriali di Neuropsichiatria Infantile.

? Ambulatorio di Neuropsicologia clinica: valutazione dei soggetti con prima diagnosi di epilessia e valutazioni di sviluppo cognitivo-intellettivo
Progetti Ente
Progetto Psicologia Clinica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia clinica
- Affiancamento al Tutor, in qualità di osservatore, nel momento dell? analisi della richiesta d?intervento psicologico (ambito di provenienza, motivazione all?invio) e di progettazione di un percorso diagnostico e/o di un possibile intervento,
- Affiancamento al Tutor, in qualità di osservatore e qualora la situazione lo permetta, nelle situazioni cliniche che prevedano l?utilizzo di strumenti testistici volti a fornire indicazioni utili per la diagnosi psicologica o neuropsicologica,
- Affiancamento al Tutor, in qualità di osservatore, nel momento della valutazione dei risultati dei test e riflessione su quanto emerso sia dalla testistica che dai colloqui anche qualora lo psicologo triennalista non abbia partecipato ai colloqui clinici,
- Collaborazione con il Tutor nelle attività volte alla modifica dei comportamenti a rischio per la salute,
- Partecipazione alle supervisioni di gruppo tenute dal Tutor di casi seguiti da psicologi in tirocinio post-lauream o da psicologi in tirocinio di specialità,
- Partecipazione a progetti di ricerca che prevedano somministrazione di testistica utilizzabile dallo psicologo triennalista.
- Partecipazione ad attività di formazione su specifici argomenti: nozioni di etica e di deontologia professionale, conoscenza e studio di strumenti testistici, nozioni di psicologia generale e di psicopatologia.
Progetto Psicologia clinica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Affiancamento al Tutor nel momento dell?analisi della richiesta d?intervento psicologico (ambito di provenienza, motivazione all?invio, problematiche segnalate) e della progettazione sia del percorso diagnostico che del possibile intervento ponendo particolare attenzione allo sviluppo di riflessioni significative volte alla comprensione di quanto presentato,
Affiancamento al Tutor, ogni qualvolta sia possibile, nelle situazioni cliniche che prevedano l?utilizzo di strumenti testistici volti a fornire indicazioni utili per la diagnosi psicologica o neuropsicologica.
in affiancamento al Tutor, valutazione dei risultati e riflessione su quanto emerso dalla testistica e dai colloqui anche qualora lo psicologo della Laurea Magistrale non abbia partecipato ai colloqui clinici,
collaborazione con il Tutor nelle attività volte alla modifica dei comportamenti a rischio per la salute,
partecipazione alle supervisioni di gruppo tenute dal Tutor di casi esaminati con test da psicologi in tirocinio post-lauream o di casi clinici seguiti da psicologi in tirocinio di specialità,
partecipazione a progetti di ricerca avviati all?interno dell?A.S.O.
partecipazione ad attività di formazione su specifici argomenti: nozioni di etica e di deontologia professionale, conoscenza e studio di strumenti testistici, nozioni di psicologia generale e di psicopatologia.
Progetto Psicologia dello sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Durante il periodo di tirocinio viene sperimentata la conoscenza dell'attività e dei ruoli svolti dalle varie figure professionali operanti in un Servizio che si occupa dell'età evolutiva, attraverso l'affiancamento costante del tutor, per quanto possibile, in tutte le sue attività.
Viene utilizzata prevalentemente la modalità dell'osservazione, sia a livello clinico che nei vari contesti professionali e di lavoro in rete.
In particolar modo verrà proposto:

? Partecipazione a Seminari di formazione;
? Lettura di materiale bibliografico e di cartelle cliniche inerenti i pazienti osservati;
? Partecipazione alle riunioni d?équipe sulla supervisione di casi clinici;
? Osservazioni ? passaggio dall?osservazione non partecipante all?osservazione diagnostica diretta - attraverso la somministrazione di reattivi psicodiagnostici, sia cognitivi (Scala Griffith, WIPPSI, WISC, WAIS, NEPSY, LEITER), sia proiettivi (favole Duss, Blacky Test, TAT, Rorschach etc.) e test per specifiche patologie (autismo);
? Partecipazione al lavoro svolto nei reparti ospedalieri del dipartimento della salute della donna e del bambino;
? Collaborazione ai progetti in atto nel momento del tirocinio;
? Inserimento nel lavoro psicologico che affianca i vari ambulatori che operano nella S.S.di NPI (Ambulatorio di Neurologia dello sviluppo, Amb. di Epilettologia, Amb. Consulenza alle problematiche psicologiche della nascita e del primo anno di vita, amb. Disturbi del linguaggio, Amb.cefalee, Amb. Disturbi dell?alimentazione, Amb. Spettro autistico, Amb. della Sstipsi);
? L'obiettivo sarà la graduale capacità di operare in modi autonomo, integrandosi con le altre professionalità (sociali, sanitarie) nei confini delle rispettive competenze.
Progetto Psicologia dello sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Durante il periodo di tirocinio triennale viene sperimentata la conoscenza dell'attività e dei ruoli svolti dalle varie figure professionali operanti in un Servizio che si occupa dell'età evolutiva, attraverso l'affiancamento costante del tutor, per quanto possibile, in tutte le sue attività.
Viene utilizzata prevalentemente la modalità dell'osservazione, sia a livello clinico che nei vari contesti professionali e di lavoro in rete.

In particolar modo la proposta prevede:

- Partecipazione alle riunioni d?équipe organizzative e alle discussioni e riflessioni sulle implicazioni etiche e deontologiche della professione;

- Partecipazione alle riunioni di lavoro allo scopo di sviluppare la capacità di lavorare in gruppo;

- Osservazioni neutrali ? secondo il modello di Esther Bick applicato alle istituzioni- nei reparti ospedalieri del Dipartimento della salute della donna e del bambino, soprattutto nel progetto di preparazione agli interventi chirurgici, nei corsi di preparazione al parto, nei gruppi di puerpere e nella scuola interna ai reparti;

- Partecipazione alla stesura e quotazione di griglie di interpretazione del materiale videoregistrato di momenti diagnostici;

- Affiancamento a psicologi senior nella stesura di piani di intervento psicoeducativi e di promozione alla salute.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
S000157_001
"Azienda Ospedaliero Universitaria ""Maggiore della Carità"""
MANCANTE018
Enrica Crivelli
S000157_002
Dipartimento di Psicologia Novara
corso G. Mazzini 18, 28100, Novara
S000157_004
"Sede legale Azienda Ospedaliera ""Ospedale Maggiore della Carità"""
corso G. Mazzini 18, 28100, Novara
S000157_005
Struttura Complessa di Neuropsichiatria Infantile – Ospedale San Giuliano
viale Piazza d'Armi 1, 28100, Novara