X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Jonas Varese Onlus
Anno Costituzione: 2006
Codice Fiscale: 95060160124
Partita Iva:
Indirizzo: via Severo Piatti 9
Città: Varese
Cap: 21100
Provincia: Varese
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Erika Minazzi
Mail legale rappresentante: erika.minazzi@gmail.com
Psicologo Referente: Erika Minazzi
Psicologo Referente Email: erika.minazzi@gmail.com
Mail di riferimento ente: varese@jonasonlus.it
Pec: erika.minazzi.098@psypec.it
Numero di telefono: 348/2790506
Indirizzo Web: https://www.jonasonlus.it/sedi-nazionali-jonas/sede-jonas-varese.html
Attività psicologica Ente
Jonas Varese Onlus offre consulti psicologici e percorsi di psicoterapia individuale o di gruppo ad orientamento psicoanalitico per la cura di: anoressia, bulimia, obesità, attacchi di panico, ansia, depressione, dipendenze, fenomeni psicosomatici, disagio infantile, dell'adolescente, della famiglia e della coppia. L'orientamento clinico di Jonas Onlus è psicoanalitico, per questa ragione nel nostro centro viene offerto uno spazio di ascolto che assegna un valore centrale alla parola del soggetto che soffre. L'obiettivo di Jonas è quello di promuovere nelle persone l'elaborazione delle cause della loro sofferenza, producendo, inoltre, consapevolezza del soggetto circa il proprio ruolo attivo ma inconsapevole della propria espressione singolare attraverso il sintomo. La filosofia che ci contraddistingue, e che caratterizza il nostro operato quotidiano, è quindi a supporto delle singolarità e specificità individuali. In sintonia con ciò, le tariffe applicate alle cure psicoterapiche sono soggette ad una valutazione individuale che comporti la presa in considerazione delle singole possibilità di ciascuno. Oltre alla conduzione delle cure, le energie di ogni membro dell'équipe di Jonas Varese sono atte a diffondere nella società i valori della psicoanalisi. Creiamo, infatti, occasioni di scambio, confronto, prevenzione e formazione rivolte non solo a tecnici, ma anche alla popolazione tutta. Questo lavoro comporta la creazione di una fitta rete di rapporti sul territorio atti alla creazione di sinergie di stampo sociale, non solo terapeutico in senso più stretto. Tali attività possono costituire materia di coinvolgimento anche per i tirocinanti: stilare progetti, conoscere enti, creare reti funzionali a livello territoriale e proporre alle istituzioni prospettive di collaborazione. Da anni lavoriamo nelle scuole a supporto di docenti piuttosto che con progetti di vario tema sui quali lavoriamo con i ragazzi (es. bullismo). Anche in tali occasioni, il tirocinante potrebbe essere coinvolto, ovviamente sempre supervisionato dal proprio tutor. Nelle occasioni che riguardano le conferenze, il tirocinante potrebbe essere uditore e ricevere attestati di partecipazione. Le riunioni di équipe si svolgono regolarmente e costituirebbero ulteriori occasioni formative per la figura del tirocinante nelle quali potrebbe non solo apprendere concetti teorici inerenti la conduzione delle molteplici cure poste in essere in Jonas Varese, ma anche nozioni riguardanti le modalità organizzative e gestionali dell'associazione.
Progetti Ente
PROGETTO FORMATIVO JONAS VARESE PER TIROCINANTI ALBO B
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia clinica
Le aree a cui il progetto formativo di tirocinio offerto da Jonas Varese Onlus pone maggiore attenzione è principalmente una: l'area di psicologia clinico-dinamica.
In coerenza con l'approccio teorico che sostiene l'attività svolta quotidianamente dall'associazione, l'orizzonte teorico che orienta la proposta di tirocinio è quello psicoanalitico di stampo lacaniano. Il progetto di tirocinio prevede la partecipazione ad una serie di attività che hanno al centro la formazione necessaria all'acquisizione delle competenze finalizzate alla preparazione del tirocinante nel sostenere l'esame di stato al fine di conseguire il titolo di Dottore in tecniche psicologiche per i servizi alla persona e alla comunità

OBIETTIVI FORMATIVI:

1) Conoscenza delle strutture e delle attività dell'associazione locale e nazionale
2) Introduzione ad un pensiero clinico orientato dalla psicoanalisi a partire dalla teoria e dai casi clinici riguardanti: fondamenti diagnostici, principi di conduzione della cura e dinamiche di gruppo.
3) Introduzione a riflessioni su casi clinici riguardanti il paziente con particolare riferimento alla raccolta ed alla valutazione anamnestica, nonché all'analisi della domanda.
5) Apprendimento della stesura di un progetto psicologico di carattere formativo o divulgativo nelle sue differenti fasi di elaborazione.

Al termine del tirocinio, il tirocinante avrà fatto proprio un pensiero orientato alla lettura psicodinamica di situazioni attinenti sia la clinica (individuale o di gruppo), che il sociale. Il tirocinante avrà acquisito, inoltre, nozioni introduttive utili riguardanti la diagnosi psicoanalitica, avrà incrementato le proprie abilità di lavoro in équipe ed avrà acquisito una conoscenza operativa circ il funzionamento di un'associazione Onlus.

FASI e TEMPI PREVISTI:

Si prevede una media di frequenza di 20 ore settimanali distribuite fra le varie attività


STRUMENTI:

a) Partecipazione alle équipe tecniche quindicinali
b) Partecipazione alle équipe cliniche mensili
c) Partecipazione alle attività di approfondimento teorico che si svolgono periodicamente nella struttura (es. lettura di testi)
d) Osservazione e/o partecipazione all'organizzazione di eventi (presentazione libri, conferenze, gruppi di parola) che l'associazione realizza nel corso della propria attività
e) Osservazione e/o partecipazione alla stesura di diversi progetti formativi, di prevenzione e divulgazione destinati ad enti pubblici o privati


VALUTAZIONE del TIROCINIO:

Verifiche periodiche con il tutor di riferimento nel quale esporre anche eventuali problematicità relative al tirocinio.
Verifica finale tramite stesura di un piccolo elaborato scritto sia circa la propria esperienza di tirocinio e sia su un tema concordato con il tutor ai fini dell'accertamento del livello di formazione maturata
PROGETTO FORMATIVO JONAS VARESE PER TIROCINANTI ALBO A
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Le aree a cui il progetto formativo di tirocinio offerto da Jonas Varese Onlus pone maggiore attenzione è principalmente una: l'area di psicologia clinico-dinamica.
In coerenza con l'approccio teorico che sostiene l'attività svolta quotidianamente dall'associazione, l'orizzonte teorico che orienta la proposta di tirocinio è quello psicoanalitico di stampo lacaniano. Il progetto di tirocinio prevede la partecipazione ad una serie di attività che hanno al centro la formazione necessaria all'acquisizione delle competenze per la pratica della professione di psicologo, insieme con i necessari approfondimenti teorici.

OBIETTIVI FORMATIVI:

1) Conoscenza delle strutture e delle attività dell'associazione locale e nazionale
2) Sensibilizzazione ed apprendimento di strumenti di intervento psicologico quali la relazione terapeutica ed il transfert
3) Apprendimento di questioni cliniche attinenti: la lettura psicodinamica di situazioni gruppali ed individuali, i fondamenti di diagnosi psicoanalitica e dei principi di conduzione della cura in psicoanalisi, elementi di psicodiagnosi a partire da casi clinici
4) Apprendimento della compilazione di una cartella clinica e riflessioni cliniche con il tutor in merito alla presa in carico dei pazienti, alla diagnosi ed al lavoro svolto dal paziente stesso in terapia
5) Apprendimento della stesura di un progetto psicologico di carattere formativo o divulgativo con relativa supervisione da parte del tutor nelle sue differenti fasi di elaborazione.

Al termine del tirocinio, il tirocinante sarà in grado di avere una capacità di lettura psicodinamica di particolari situazioni attinenti alla clinica (individuale o di gruppo), avrà sviluppato un pensiero critico orientato al rapporto clinico con particolare riferimento alla problematica del transfert

FASI e TEMPI PREVISTI:

Si prevede una media di frequenza di 20 ore settimanali distribuite fra le varie attività


STRUMENTI:

a) Partecipazione alle équipe tecniche quindicinali
b) Partecipazione alle équipe cliniche mensili
c) Partecipazione alle attività di approfondimento teorico che si svolgono periodicamente nella struttura (es. lettura di testi)
d) Partecipazione all'organizzazione di eventi (presentazione libri, conferenze, gruppi di parola) che l'associazione realizza nel corso della propria attività
e) Partecipazione alla stesura ed alla realizzazione dei diversi progetti formativi, di prevenzione e divulgazione nella società (es. all'interno di scuole, enti pubblici, ordini professionali)


VALUTAZIONE del TIROCINIO:

Verifiche periodiche con il tutor di riferimento nel quale esporre anche eventuali problematicità relative al tirocinio.
Verifica finale tramite stesura di un piccolo elaborato scritto su temi concordati con il tutor ai fini dell'accertamento del livello di formazione maturata
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001912_001
Jonas Varese Onlus
via Severo Piatti 9 - Varese - 21100 (VA)
Minazzi Erika
erika.minazzi@gmail.com