X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Creattività srl
Anno Costituzione: 2004
Codice Fiscale: 04312710967
Partita Iva: 04312710967
Indirizzo: Via Zezon 6
Città: Milano
Cap: 20124
Provincia: Milano
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Massimo Soriani Bellavista
Mail legale rappresentante: m.sorianibellavista@creattivita.com
Psicologo Referente: Marcella Campi
Psicologo Referente Email: m.campi@creattivita.com
Mail di riferimento ente: m.sorianibellavista@creattivita.com
Pec: peccreattivita@pec.creattivita.com
Numero di telefono: 0262694490
Indirizzo Web: www.creattivita.com
Attività psicologica Ente
-Creattività srl, si occupa prevalentemente di attività di formazione in ambito aziendale. I settori di riferimento con cui operiamo sono l'approccio della creatività sviluppato dal prof. Edward de Bono, il modello della scuola strategica sviluppato dal Prof. Giorgio Nardone. Forte attenzione è data al mondo del "formazione formatori", tematica per la quale formiamo referenti delle risorse umane e responsabili formazione in ambito aziendale. Negli ultimi 15 anni abbiamo formato più di 15.000 persone in aula e più di 5.000 persone on line. Un forte interesse professionale è svolto per l'integrazione delle metodologie classiche di formazione e di sviluppo delle persone con le moderne tecnologie. Ci occupiamo di svolgere percorsi di sviluppo professionale per gli individui a livello singolo, attraverso il modello del coaching.
Le aree prevalentemente psicologiche che seguiamo frutto di un approccio integrato di alcuni modelli a cui ci ispiriamo e dei quali alcuni nostri formatori sono specializzati; l'approccio cognitivista per quanto attiene tutto il modello sviluppato dal prof. Edward de Bono inventore del pensiero laterale e del Cognitive Research Trust. Il modello sistemico relazionale e l'approccio strategico della Scuola di Palo Alto sviluppato dal Prof. Giorgio Nardone. Il modello Bionergetico che utilizziamo con nostri formatori per percorsi sullo sviluppo dell'energia delle persone in azienda e seguito da nostri formatori psicologi specializzati.
Le tipologie di corsi più frequenti che svolgiamo sono : La Comunicazione Efficace, Retorica Moderna, Problem Solving, pensiero laterale, Creatività, Leadership, Negoziazione, Vendita, Gestione Risorse, Formazione Formatori, apprendimento rapido, lettura veloce, memotecnica, customer care, sales management, assessment center, etc. (sul sito www.creattivita.com potete trovare i principali corsi).
Progetti Ente
Tirocinio Psicologico formazione e sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia sociale
Il tirocinante che vuole dopo un triennio fare già un percorso di tirocinio troverà nella nostra proposta una buona base per iniziare il percorso di "formatore" in ambito organizzativo. Il candidato/a ideale è quel profilo che dopo aver svolto un triennio è orientato ad entrare subito in ambito lavorativo nel settore della formazione (in genere è interessato a svolgere anche un master professionalizzante). Il tirocinante seguirà le attività relative a tutto il processo della formazione in ambito organizzativo. Nello specifico sarà seguito/a dal suo tutor, psicologo ed esperto di formazione, che gli insegnerà nel concreto il processo base della formazione: L'analisi della domanda di formazione, l'analisi dei bisogni, la progettazione macro e micro della formazione, le basi dell'erogazione (in fase di tirocinio l'aula sarà osservata in posizione meta) e la valutazione dei risultati. Durante l'attività di tirocinio il candidato apprenderà concretamente il funzionamento degli altri processi inerenti alla formazione: il processo di creazione materiali, organizzazione dei corsi, la comunicazione dei corsi, la relazione con i principali stakeholder e una particolare attenzione al processo di relazione con il "cliente". Nell'ambito della formazione aziendale vi sono due tipologie di "cliente" principali, il "cliente committente" e il "cliente partecipante"; infatti, comprendere le esigenze di entrambi, nel rispetto della tutela del cliente finale e nel rispetto deontologico e la gestione del "cliente committente" sono le attività più complesse da apprendere per chi è interessato a lavorare nel mondo della formazione aziendale. Affiancato all'apprendimento dei processi base sopra esposti vi sarà una forte riflessione metodologica inerente alla relazione tra teorie della formazione (teoria dell'apprendimento, teoria degli obiettivi, teoria dei metodi e teoria del formatore) e la sua applicazione in ambito della formazione aziendale.
Tirocinio formazione e sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia sociale
Il tirocinante seguirà le attività relative a tutto il processo della formazione in ambito organizzativo. Nello specifico sarà seguito/a dal suo tutor, psicologo ed esperto di formazione, che gli insegnerà nel concreto il processo base della formazione: L'analisi della domanda di formazione, l'analisi dei bisogni, la progettazione macro e micro della formazione, le basi dell'erogazione (in fase di tirocinio l'aula sarà osservata in posizione meta) e la valutazione dei risultati. Durante l'attività di tirocinio il candidato apprenderà concretamente il funzionamento degli altri processi inerenti alla formazione: il processo di creazione materiali, organizzazione dei corsi, la comunicazione dei corsi, la relazione con i principali stakeholder e una particolare attenzione al processo di relazione con il "cliente". Nell'ambito della formazione aziendale vi sono due tipologie di "cliente" principali, il "cliente committente" e il "cliente partecipante"; infatti, comprendere le esigenze di entrambi, nel rispetto della tutela del cliente finale e nel rispetto deontologico e la gestione del "cliente committente" sono le attività più complesse da apprendere per chi è interessato a lavorare nel mondo della formazione aziendale. Affiancato all'apprendimento dei processi base sopra esposti vi sarà una forte riflessione metodologica inerente alla relazione tra teorie della formazione (teoria dell'apprendimento, teoria degli obiettivi, teoria dei metodi e teoria del formatore) e la sua applicazione in ambito della formazione aziendale.
Tirocinio Psicologico settore formazione e sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Il tirocinante che vuole dopo un triennio fare già un percorso di tirocinio troverà nella nostra proposta una buona base per iniziare il percorso di "formatore" in ambito organizzativo. Il candidato/a ideale è quel profilo che dopo aver svolto un triennio è orientato ad entrare subito in ambito lavorativo nel settore della formazione (in genere è interessato a svolgere anche un master professionalizzante). Il tirocinante seguirà le attività relative a tutto il processo della formazione in ambito organizzativo. Nello specifico sarà seguito/a dal suo tutor, psicologo ed esperto di formazione, che gli insegnerà nel concreto il processo base della formazione: L'analisi della domanda di formazione, l'analisi dei bisogni, la progettazione macro e micro della formazione, le basi dell'erogazione (in fase di tirocinio l'aula sarà osservata in posizione meta) e la valutazione dei risultati. Durante l'attività di tirocinio il candidato apprenderà concretamente il funzionamento degli altri processi inerenti alla formazione: il processo di creazione materiali, organizzazione dei corsi, la comunicazione dei corsi, la relazione con i principali stakeholder e una particolare attenzione al processo di relazione con il "cliente". Nell'ambito della formazione aziendale vi sono due tipologie di "cliente" principali, il "cliente committente" e il "cliente partecipante"; infatti, comprendere le esigenze di entrambi, nel rispetto della tutela del cliente finale e nel rispetto deontologico e la gestione del "cliente committente" sono le attività più complesse da apprendere per chi è interessato a lavorare nel mondo della formazione aziendale. Affiancato all'apprendimento dei processi base sopra esposti vi sarà una forte riflessione metodologica inerente alla relazione tra teorie della formazione (teoria dell'apprendimento, teoria degli obiettivi, teoria dei metodi e teoria del formatore) e la sua applicazione in ambito della formazione aziendale.
Tirocinio Psicologico settore formazione e sviluppo
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Il tirocinante seguirà le attività relative a tutto il processo della formazione in ambito organizzativo. Nello specifico sarà seguito/a dal suo tutor, psicologo ed esperto di formazione, che gli insegnerà nel concreto il processo base della formazione: L'analisi della domanda di formazione, l'analisi dei bisogni, la progettazione macro e micro della formazione, le basi dell'erogazione (in fase di tirocinio l'aula sarà osservata in posizione meta) e la valutazione dei risultati. Durante l'attività di tirocinio il candidato apprenderà concretamente il funzionamento degli altri processi inerenti alla formazione: il processo di creazione materiali, organizzazione dei corsi, la comunicazione dei corsi, la relazione con i principali stakeholder e una particolare attenzione al processo di relazione con il "cliente". Nell'ambito della formazione aziendale vi sono due tipologie di "cliente" principali, il "cliente committente" e il "cliente partecipante"; infatti, comprendere le esigenze di entrambi, nel rispetto della tutela del cliente finale e nel rispetto deontologico e la gestione del "cliente committente" sono le attività più complesse da apprendere per chi è interessato a lavorare nel mondo della formazione aziendale. Affiancato all'apprendimento dei processi base sopra esposti vi sarà una forte riflessione metodologica inerente alla relazione tra teorie della formazione (teoria dell'apprendimento, teoria degli obiettivi, teoria dei metodi e teoria del formatore) e la sua applicazione in ambito della formazione aziendale.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
001973_001
Sede Creattivita' srl
Via Zezon, 6 - Milano - 20124 (Mi)
Marcella Campi
m.campi@creattivita.com