X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: COOP. SOCIALE COME NOI
Anno Costituzione: 1985
Codice Fiscale: 01151380183
Partita Iva: 01151380183
Indirizzo: VIA MIRABELLI 47
Città: MORTARA
Cap: 27036
Provincia: PAVIA
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: AMIOTTI ELISABETTA
Mail legale rappresentante: coop.comenoi@coopcomenoi.com
Psicologo Referente: ARADORI CATERINA
Psicologo Referente Email: aradori.caterina@gmail.com
Mail di riferimento ente: coop.comenoi@coopcomenoi.com
Pec: coop.comenoi@pec.confcooperative.it
Numero di telefono: 3485122342
Indirizzo Web:
Attività psicologica Ente
La cooperativa sociale Come Noi, con il supporto delle associazioni Anffas del territorio e della Fondazione Dopo di Noi di Mortara, gestisce diversi Progetti in lomellina (Mortara, Vigevano, Parona e Tromello) che offrono servizi di sostegno al miglioramento della qualità della vita delle persone con disabilità e alle loro famiglie.
In questo ambito, la figura dello psicologo all'interno dell'ente si occupa di:

- condurre colloqui clinici e osservazioni sistematiche delle PcD durante le attività quotidiane, per valutare le abitudini e le modalità di interazione all'interno del loro contesto di vita;
- partecipare al processo di assessment psicodiagnostico mediante l'utilizzo di test e di altri strumenti standardizzati per eseguire la valutazione funzionale della disabilità;
- collaborare insieme all'equipe multidisciplinare, alla stesura del progetto di vita della persona, mediante l'analisi dei bisogni di sostegno necessari per la progettazione di interventi personalizzati;
- condurre interventi di ri-abilitazione ed educazione funzionale per lo sviluppo delle competenze relazionali-comunicative e per la gestione dei comportamenti problematici;
- organizzare interventi diretti a sostenere il sistema familiare, a ridurre il carico di assistenza, a sviluppare reti di sostegno territoriali per promuovere la partecipazione sociale;
- Condividere durante le riunioni di equipe gli esiti degli interventi e la rivalutazione gli obiettivi progettuali rispetto al cambiamento della qualità di vita della persona.
Progetti Ente
Progetto "A Casa Mia"
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Nel 2013, la cooperativa sociale Come Noi ha attivato il progetto "A Casa Mia", uno dei primi interventi sperimentali di welfare innovativo, che prevedeva un percorso di graduale emancipazione delle persone con disabilità dalle loro famiglie, attraverso la scelta di una co-abitazione in appartamento, con l'obiettivo di combattere i fenomeni di istituzionalizzazione e di emarginazione sociale.
Da allora, tale progetto è diventato un modello di riferimento per la stesura della legge112/2016 sul "Dopo di Noi" ed è stata un prototipo per l'avviamento di altri progetti di vita indipendente a livello regionale e nazionale.
Durante il periodo di tirocinio, lo studente imparerà a compiere una valutazione completa di una persona con disabilità ed ad elaborare, supervisionato dallo psicologo e dall'equipe multidisciplinare, un progetto individualizzato.

In particolare il percorso di tirocinio prevede:
1- Inserimento nei progetti Come Noi, per l'osservazione e la conoscenza delle persone che stanno compiendo un graduale percorso di emancipazione dal nucleo famigliare.
2- Partecipazione durante le attività educative, collaborazione con le altre figure professionali nell'intraprendere interventi mirati al miglioramento della Qualità della Vita delle PcD.
3- Formazione circa la psicologia della disabilità e dei disturbi del neurosviluppo, con particolare attenzione ai temi dell'inclusione sociale e della vita indipendente.
4- Scelta di un caso di studio, con supervisioni periodiche con lo psicologo, per la stesura di un elaborato clinico come progetto finale del tirocinio svolto.
5- Apprendimento delle principali scale di valutazione psicodiagnostica sul comportamento adattivo e disadattivo per elaborare interventi mirati per il miglioramento/mantenimento delle risorse personali e la diminuzione dei comportamenti problematici.
6- Apprendimento degli strumenti di valutazione sul costrutto Qualità della Vita delle persone con disabilità intellettiva in base al loro livello di gravità (scala POS o San Martin).
7- Collaborazione insieme all'equipe multidisciplinare all'elaborazione del progetto di vita personale, mediante l'analisi degli interessi e dei bisogni di sostegno necessari per la progettazione di interventi mirati alla promozione della vita indipendente e di inclusione sociale.
"Ripartiamo dal Progetto di Vita"
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia sociale
La disabilità è stata in passato associata ad uno stato di malattia e come tale l'approccio medico era il maggiormente utilizzato per strutturare i servizi legati a quest'ambito. Le persone con disabilità, come gruppo sociale minoritario, sono spesso state vittime di pregiudizi e stereotipi che le etichettavano come persone da curare, con scarse abilità e per questo isolate fuori dalla comunità insieme alle famiglie che vivevano uno stato di emarginazione e solitudine.
L'associazione ANFFAS è stata una delle prime associazioni formate dai genitori di PcD a raccogliere questo bisogno e ad attivare reti di supporto territoriali che promuovessero i diritti e l'inclusione sociale delle famiglie in difficoltà.
La cooperativa sociale COME NOI, formata da varie figure professionali, ha organizzato i suoi servizi per favorire il più possibile i diritti umani, lo sviluppo delle autonomie individuali e la partecipazione sociale delle persone con disabilità intellettiva, costruendo progetti di vita sostenibili e inclusivi.
I Progetti sono basati sul costrutto della Qualità della vita, che rappresenta un approccio innovativo per comprendere le varie dimensioni della persona e progettare interventi che includono le scelte e i desideri personali.
Durante il tirocinio lo studente imparerà a conoscere come nasce un Progetto di Vita personale basato su questo approccio ed elaborare insieme all'equipe interventi necessari a il miglioramento della Qualità della Vita delle PcD e le loro famiglie.

In particolare il percorso di affiancamento prevede:
1. Inserimento nei progetti Come Noi, per l'osservazione e la conoscenza delle persone con disabilità e della loro routine giornaliera.
2. Partecipazione durante le attività educative ed occupazionali: cucina, attività di orto, laboratori artistici e musicali.
3. Partecipazione alle attività psicologiche dell'ente: ad esempio arte terapia, educazione razionale emotiva e comunicazione funzionale a seconda della disponibilità.
4. Formazione circa la psicologia della disabilità e dei disturbi del neurosviluppo, con particolare attenzione ai temi dell'inclusione sociale e della vita indipendente.
5. Scelta di un caso di studio, con supervisioni periodiche con lo psicologo, per la stesura di un elaborato scritto come progetto finale del tirocinio svolto.
6. Apprendimento degli strumenti di valutazione delle competenze e della Qualità della Vita delle persone con disabilità intellettiva per elaborare il Progetto Individuale.
7. Collaborazione con l'equipe multidisciplinare per la progettazione di interventi mirati a seconda della diagnosi, dei bisogni di sostegno e degli interessi della persona con disabilità.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
002301_001
Coopertiva Sociale Come Noi
Via Mirabelli 47 - Mortara - 27036 (Pavia)
Aradori Caterina
c.aradori.comenoi@gmail.com