X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Società Cooperativa Sociale Sette Onlus
Anno Costituzione: 1982
Codice Fiscale: 06500260150
Partita Iva: 06500260150
Indirizzo: via A. Manzoni, 5
Città: Binasco
Cap: 20082
Provincia: MI
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: VILLANI PIERANGELO
Mail legale rappresentante: coopsette@libero.it
Psicologo Referente: PANIGADA ENRICO
Psicologo Referente Email: enrico@drpanigada.it
Mail di riferimento ente: coopsette@libero.it
Pec: coopsette@aziendapec.it
Numero di telefono: 029006463
Indirizzo Web: www.comunitailmolino.it
Attività psicologica Ente
La comunità  terapeutica 'Il Molino' si occupa di pazienti tossicodipendenti offrendo percorsi trattamentali individualizzati in contesto residenziale.
L'attività  clinica si integra costantemente con le attività  pedagogica ed ergoterapica.
L'obiettivo finale del programma terapeutico È il raggiungimento di una piena e stabile autonomia, nonchÈ di uno sviluppo delle differenti aree concernenti il benessere dell'individuo: rapporto con sÈ, relazioni, attività  di tempo libero, gestione economica, lavoro ....
La Comunità  si avvale di una serie di strumenti clinici che offrono un percorso articolato e completo, che parte dal periodo precedente l'ingresso in Comunità , attraverso i colloqui e i gruppi, al fine di testare il matching fra caratteristiche del paziente e risorse della struttura, e al fine di preparare il paziente al percorso trattamentale.
Dopo l'ingresso in Comunità  il trattamento clinico si avvale sia di colloqui psicologici individuali che di gruppi di psicoterapia specifici per fase e per obiettivi.
Nella prima fase del percorso viene svolto un articolato inquadramento psicodiagnostico al fine di delineare un quadro psicologico il più completo possibile.
In caso di specifiche richieste da parte dei pazienti, o di rilevazione di particolari criticità  da parte dei terapeuti,vengono proposti al singolo paziente percorsi individuali di psicoterapia, avvalendosi di specificità  trattamentali (EMDR, Sessuologia, Arteterapia...).
Nella fase finale del percorso viene ulteriormente differenziato il sostegno psicologico al fine di affrontare in maniera specifica le difficoltà  del paziente e di stimolarne le risorse.
Progetti Ente
Progetto terapeutico
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia clinica
Il Tirocinante, in fase di presentazione, prenderà visione dell'intero progetto clinico.
Il progetto clinico ha finalità terapeutiche "evolutive", centrandosi su modalità di intervento che favoriscano trasformazioni sufficientemente significative nella personalità e nelle modalità comportamentali dei pazienti presi in carico.
Il metodo terapeutico si appoggia su una ricca e articolata serie di proposte trattamentali che vanno dai colloqui motivazionali, ai colloqui psicoterapici, ai gruppi psicoterapici, alle attività ergoterapiche, alle valutazioni pedagogiche, al trattamento di tematiche particolari attraverso tecniche specifiche (per esempio EMDR). Questa serie di proposte si propone di stimolare un cambiamento nel soggetto in senso profondo e strutturale, delineando per ciascuno dei soggetti presi in carico un progetto personalizzato.
Il metodo terapeutico adottato dalla Comunità IL MOLINO considera pertanto l'esperienza comunitaria una possibilità offerta al paziente tossicodipendente di rivisitazione in forma traslata (per tempi, luoghi e persone)di situazioni conflittuali e disfunzionali precedenti il suo ingresso in struttura, nonché di sperimentazione di soluzioni alternative a quelle tentate in precedenza. La Comunità viene così ad assumere, per il paziente tossicodipendente, vissuti , valenze e funzioni di 'organizzatore psichico" ad un doppio livello: del sistema affettivo (interiore, familiare, amicale, ecc) e del sistema relazionale (sociale, lavorativo, ludico, ecc).
Gli strumenti di cui si avvale la Comunità spaziano da una dimensione educativa, giocata a vari livelli, a una dimensione psicoterapica.
L'obiettivo finale del percorso riabilitativo è un pieno e completo reinserimento socio-lavorativo del paziente.
Il Tirocinio relativo all'accesso per esame Albo A prevede la partecipazione ai seguenti momenti: riunione d'equipe, stesura dei progetti individualizzati, presa visione del materiale e delle procedure relative alla fase psicodiagnostica, partecipazione alla vita comunitaria nei suoi differenti momenti, riunioni di verifica e di confronto, colloqui di supervisione con il tutor con attenzione alle dinamiche relazionali e ai vissuti esperiti dal tirocinante stesso.
La partecipazione a momenti maggiormente 'delicati' dal punto di vista clinico verrà valutata in base alle caratteristiche e modalità di inserimento del tirocinante stesso.
Progetto Psicologia clinica
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia clinica
Il Tirocinante, in fase di presentazione, prenderà visione dell'intero progetto clinico.
Il progetto clinico ha finalità terapeutiche "evolutive", centrandosi su modalità di intervento che favoriscano trasformazioni sufficientemente significative nella personalità e nelle modalità comportamentali dei pazienti presi in carico.
Il metodo terapeutico si appoggia su una ricca e articolata serie di proposte trattamentali che vanno dai colloqui motivazionali, ai colloqui psicoterapici, ai gruppi psicoterapici, alle attività ergoterapiche, alle valutazioni pedagogiche, al trattamento di tematiche particolari attraverso tecniche specifiche (per esempio EMDR). Questa serie di proposte si propone di stimolare un cambiamento nel soggetto in senso profondo e strutturale, delineando per ciascuno dei soggetti presi in carico un progetto personalizzato.
Il metodo terapeutico adottato dalla Comunità IL MOLINO considera pertanto l'esperienza comunitaria una possibilità offerta al paziente tossicodipendente di rivisitazione in forma traslata (per tempi, luoghi e persone)di situazioni conflittuali e disfunzionali precedenti il suo ingresso in struttura, nonché di sperimentazione di soluzioni alternative a quelle tentate in precedenza. La Comunità viene così ad assumere, per il paziente tossicodipendente, vissuti , valenze e funzioni di 'organizzatore psichico" ad un doppio livello: del sistema affettivo (interiore, familiare, amicale, ecc) e del sistema relazionale (sociale, lavorativo, ludico, ecc).
Gli strumenti di cui si avvale la Comunità spazia da una dimensione educativa, giocata a vari livelli, a una dimensione psicoterapica.
L'obiettivo finale del percorso riabilitativo è un pieno e completo reinserimento socio-lavorativo del paziente.
Il Tirocini relativo all'accesso per esame Albo B prevede la partecipazione ai seguenti momenti: riunione d'equipe, stesura dei progetti individualizzati, presa visione del materiale e delle procedure relative alla fase psicodiagnostica, stesura del profilo psicodiagnostico, co-conduzione dei gruppi dei familiari dei pazienti della Struttura, osservazione dei colloqui di valutazione dei pazienti che fanno richiesta di inserimento in Struttura, co-conduzione dei gruppi rivolti ai pazienti nella fase precedente all'ingresso in Comunità,riunioni di verifica e di confronto, colloqui di supervisione con il tutor relativamente alle attività svolte.
La partecipazione a momenti maggiormente 'delicati' dal punto di vista clinico verrà valutata in base alle caratteristiche e modalità di inserimento del tirocinante stesso.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
S000585_001
Comunità Il Molino
Cascina Segrona - Noviglio - 20082 (Mi)
PANIGADA ENRICO
enrico@drpanigada.it