X Il sito opl.it utilizza cookie tecnici e di terze parti per rendere più agevole la navigazione e garantire la fruizione dei servizi. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando su qualsiasi suo elemento acconsenti all'uso dei cookie
icona loading
NoMessaggio
X
NoMessaggio
X
Anagrafica e riferimenti Ente
ANAGRAFICA
Nome Ente: Sviluppo & Integrazione Cooperativa sociale Onlus
Anno Costituzione: 2007
Codice Fiscale: 05946450961
Partita Iva: 05946450961
Indirizzo: via A. Dugnani 1
Città: Milano
Cap: 20144
Provincia: MI
RIFERIMENTI ENTE
Nome legale rappresentante: Dario Maria Gattini
Mail legale rappresentante: dario.gattini@sviluppoeintegrazione.it
Psicologo Referente: tania radaelli
Psicologo Referente Email: tania.radaelli@sviluppoeintegrazione.it
Mail di riferimento ente: segreteria@sviluppoeintegrazione.it
Pec: amministrazione@pec.sviluppoeintegrazione.it
Numero di telefono: 0243998134
Indirizzo Web: www.sviluppoeintegrazione.it
Attività psicologica Ente
La cooperativa S&I È formata prevalentemente da soci psicologi e psicoterapeuti che operano nei Servizi vari che la Cooperativa gestisce :

Servizi Tutela Minori : equipe costituita da psicologo della Coop S&I e assistente sociale dell'amministrazione comunale di riferimento che attuano la presa in carico di un nucleo famigliare con figli minori (con o senza decreto dell'Autorità  Giudiziaria) che versano in situazioni di presunto o accertato pregiudizio per inadeguatezza e carenza delle cure famigliari e dell'ambiente sociale circostante.Lo psicologa attua indagini psicosociali, valutazione delle condizioni psicologiche dei minori, valutazione delle competenze genitoriali al fine di costruire il più idoneo progetto a Tutela dei minori e del recupero delle capacità  genitoriali..

Servizi Psicopedagogici: si attua nelle scuole di diverso ordine e grado, offre consulenza ai docenti, ai genitori, sportello psicologico per gli alunnni, screening nelle classi per la rilevazione precoce di disturbi specifici di letto scrittura e calcolo, orientamento scolastico.

Centro Diurno per Minori e Famiglie: servizio progettato e realizzato dalla Cooperativa, accoglie i minori inviati dai Servizi Sociali e Tutela Minori e Penale Minorile e attua una presa in carico psicosocioeducativa del ragazzo e della famiglia con particolare attenzione a coinvolgere quest'ultima con interventi mirati alla valutazione e recupero delle competenze genitoriali (quali percorsi di gruppo multifamiliare). Il progetto si avvale di una equipe multidisciplinare composto da direttore (psicologo psicoterapeuta) psicologo educatori professionali assistente sociale nonchÈ consulenti per progetti specifici laboratoriali e psicologici. Centrale il lavoro di rete con gli invianti e i professionisti coinvolti nella situazione del minore e della famiglia che afferiscono al Centro

Centri Multidisciplinari per Famiglie: servizi di logopedia neuropsicomotricità , consulenza psicologia e psicoterapia individuale, di coppia e famigliare, interventi multicoppie per coppie separate in conflitto con figli.

Servizio di consulenza e supervisione psicologica per inserimento lavorativo disabili e progetti autonomia per persone diversamente abili

Progettazione e realizzazione asili nido (coordinamento e formazione del personale educativo)

Progetti Ente
Progetto Centro Diurmo minori e famiglie
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia sociale
il progetto centro diurno minori e famiglie, gi? dettagliatamente descritto come progetto di tirocinio per l'area sviluppo ed educazione, a cui si rimanda in questa stessa sessione, si presta anche ad approfondire aspetti relativi alla psicologia sociale.

infatti al centro afferiscono minori (in media 12 ogni giorno) inviato dai servizi sociali di base per situazioni di trascuratezza e/o maltrattamento in famiglia, devianza, rischio di abbandono o conlamato -out.

al centro accedono anche le famiglie con percorsi dedicati

al centro si pone molta attenzione alla presentazione degli specialisti invianti (psicologi tutela minori , neuropsichiatri, psicoterapeuti)e l'osservazione dei minori in gruppo permette di osservare , a partire dai loro stili di attaccamento prevalente, il comportamento coi pari, con gli educatori, con le famiglie, in raccordo anche con i professori della scuola che frequentano.

ci? permette di osservare le loro modalit? relazionali prevalenti, spesso di origine traumatica, e coniugare nel loro progetto individualizzato al centro diurno le conoscenze psicologiche alla qualit? della relazione educativa nella gestione individuale e di gruppo con la finalit? di offrire, insieme alla rete dei curanti e alle altre agenzie educative/istituzionali, positivi esperienze a supporto di una modifica dei modelli operativi interni prevalenti

il centro diurno lavorando inoltre in stretto rapporto coi servizi territoriali di base e specialistici offre la possibilit? di riflettere sulle modalit? di presa in carico, il rapporto tra servizi e famiglia, servizi tra di loro e premesse dell'intervento psicosociale nelle situazioni di pregiudizio e abuso.

in sintesi il tirocinante potr?:
a) attraverso la disamina delle cartelle utenti e della modulistica del Centro Diurno (schede di segnalazione, di monitoraggio, di customer care per gli invianti e gli utenti - minori e famiglie), le riunioni dell'equipe multidisciplinari interne al servizio, le riunioni di rete con gli invianti, gli incotri di monitoraggio con le famiglie e gli operatori esterni a vario titolo coinvolti (servizi base, specialistici, scuole ecc), l'osservazione e la partecipazione ai focus Group coi ragazzi OSSERVARE ED APPRENDERE le modalit? di progettazione e realizzazione di un servizio complesso a valenza psico-socio- educativa come il Centro Diurno.
Potr? inoltre, ad un secondo livello, riflettere sulle premesse teoriche e metodologiche che sottendono la realizzazione di un progetto volto alla prevenzione di derive devianti o di esclusione sociale.
Progetto Servizi Psicopedagogici
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
La consulenza psicopedagogica è rivolta a insegnanti, genitori ed alunni e si propone di aiutare a gestire le diverse problematiche di carattere psicologico ed educativo che insorgono durante la crescita. Il Servizio viene fornito in accordo con l'Ufficio Scuola del Comune di riferimento dell'Istituzione Scolastica e, al fine di costruire una rete efficace ed integrata di interventi intorno all'alunno, si interfaccia anche con i Servizi Minori del Territorio sia pubblici che privati. A titolo esemplificativo citiamo il Servizi Sociali Minori e Famiglie, Neuropsichiatrie Infantili, ecc ecc. Il Servizio è attivato presso le scuole dell'Infanzia, scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado.
L'obiettivo generale del Servizio è quello di offrire:
consulenza psicologica a insegnanti, educatori, genitori relativamente al percorso di crescita e scolastico dei minori, sia rispetto ad aspetti legati agli apprendimenti che ad aspetti di natura comportamentale, motivazionale e relazionale correlata all'identità di studente.
Pertanto gli interventi attuati sono:Osservazioni in classe;Counseling a insegnanti e genitori;Sportello psicologico per alunni scuola secondaria di primo e secondo grado;Somministrazione di screening di gruppo volti a far emergere possibili difficoltà specifiche di apprendimento da valutare e approfondire nei servizi territoriali competenti sia pubblici che privati riconosciuti;Test sul singolo alunno per evidenziare difficoltà specifiche di apprendimento da approfondire e valutare nei Servizi Territoriali competenti sia pubblici che privati riconosciuti;Incontri di rete con servizi di base e specialistici sul territorio coinvolti nel percorso di valutazione- cura dell'alunno;Percorsi di orientamento nella scelta della scuola secondaria di primo e secondo grado;Interventi sul gruppo classe su tematiche preventivamente concordate con la Dirigenza scolastica.
Progetto Centro Diurno Minori e Famiglie
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Il Centro Diurno è un progetto psico- socio-educativo atto alla presa in carico dei minori che vivono situazioni di disagio per carenza o inadeguatezza delle cure genitoriali e di emarginazione dall'ambiente sociale. Il progetto ha come finalità di dare una risposta operativa alle famiglie e ai minori per i quali non si siano rilevate condizioni di pregiudizio tali da valutare la necessità di un allontanamento del minore dal contesto familiare o in situazioni in cui un intervento a domicilio non sia ritenuto la soluzione più idonea. Tra i destinatari del progetto rientrano inoltre i ragazzi in carico alle Unità Operative Penali Minorili territoriali o all'U.S.S.M. di Milano.
Il Centro Diurno si articola su tre moduli distinti in base all'età dell'utenza, ma con la possibilità di integrazione in funzione dei singoli progetti educativi:bambini dagli otto agli undici anni;adolescenti dai dodici ai quindici anni;ragazzi dai sedici ai ventuno anni.Più in dettaglio il Centro si connota come : alternativa al collocamento in una comunità residenziale o ad altri interventi educativi e/o domiciliari;strumento di accompagnamento al rientro del ragazzo a casa al termine di un percorso comunitario residenziale;risorsa per l'affiancamento a sostegno di progetti di affido eterofamigliare;spazio di attività in cui favorire l'esperienza di relazioni positive con adulti, i quali forniscano modelli alternativi, non in contrasto, con quelli familiari;strumento per coinvolgere attivamente la famiglia nella condivisione del percorso di crescita del figlio, attivando risorse genitoriali;risorsa per contrastare la dispersione scolastica ed accompagnare il ragazzo all'assolvimento dell'obbligo scolastico/formativo, in sinergia con i progetti già attivi sul territorio;opportunità in affiancamento a progetti di messa alla prova (ex art. 28 D.P.R. 448/88) o in caso di misure cautelari (ex art. 20 e 21 D.P.R. 448/88);opportunità per un approfondimento delle valutazioni svolte dai Servizi Sociali su mandato del Tribunale per i Minorenni.
Equipe Multidisciplinare e specialistica si compone di : Direttore , Assistente Sociale, Psicologo, Educatori professionali , Maestri d'arte, Volontari, Tirocinanti di corsi di laurea in scienze umane e sociali.
Nello specifico lo psicologo si occupa della valutazione tecnica del caso e della definizione del progetto di presa in carico; durante la fase di accoglienza, svolge colloqui di conoscenza e valutazione del minore ; in collaborazione con gli educatori e in accordo con l?Assistente Sociale, co-costruisce con il minore il progetto individualizzato;durante la presa in carico, qualora previsto dal progetto individualizzato, svolge colloqui con il minore, i genitori e la famiglia.
Progetto Tutela Minori
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo A
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Il Servizio Tutela Minori si occupa della presa in carico di famiglie al cui interno vi sono minori in situazioni di pregiudizio presunto o accertato per inadeguatezza delle cure genitoriali e dell'ambiente sociale ed educativo di riferimento. I minori e le famiglie accedono al servizio ( composto da equipe costituite dalla figura dello psicologo e dell'assistente sociale) o per segnalazione dell'Autorità Giudiziaria o di altre agenzie istituzionali del Territorio (scuola, ospedale ecc) o su accesso spontaneo.
Nello specifico di quanto sopra riferito lo psicologo deve sapere effettuare :
- presa in carico, in condivisione con l'Assistente Sociale, del minore e della sua famiglia
- approfondimento psicologico del minore ovvero valutazione delle condizioni di pregiudizio e/o disagio e/o degli effetti del trauma, così anche delle capacità di resilienza del minore
- valutazione delle capacità genitoriali
- valutazione delle risorse genitoriali e/o di altre figure di supporto al minore presenti nel gruppo di sostegno principale
- sostegno al minore o alla coppia genitoriale o ad altri adulti in qualità di figure di riferimento
- co-progettazione, monitoraggio e supervisione dei progetti di intervento e di assistenza domiciliare in condivisione con l'Assistente Sociale e con il Servizio Educativo Minori
- fornisce su richiesta dell'educatore domiciliare o su esigenza del Servizio uno spazio di supervisione delle dinamiche relazionali critiche tra l'educatore e il minore/famiglia oggetto della presa in carico.
- monitoraggio e verifica degli interventi attuati da servizi terzi coinvolti nel progetto
- partecipazione ai momenti di supervisione
Assistente sociale e psicologo devono:
? aggiornare periodicamente per ogni situazione in carico l?apposita cartella psicosociale.
Progetto Centro Diurmo minori e famiglie
Tipo Esame: Tirocinio per accesso esame Albo B
Area Discipinare: Psicologia dello sviluppo e dell'educazione
Il Centro Diurno è un progetto psico- socio-educativo atto alla presa in carico dei minori che vivono situazioni di disagio per carenza o inadeguatezza delle cure genitoriali e di emarginazione dall'ambiente sociale. Il progetto ha come finalità di dare una risposta operativa alle famiglie e ai minori per i quali non si siano rilevate condizioni di pregiudizio tali da valutare la necessità di un allontanamento del minore dal contesto familiare o in situazioni in cui un intervento a domicilio non sia ritenuto la soluzione più idonea. Tra i destinatari del progetto rientrano inoltre i ragazzi in carico alle Unità Operative Penali Minorili territoriali o all'U.S.S.M. di Milano.
Il Centro Diurno si articola su tre moduli distinti in base all'età dell'utenza, ma con la possibilità di integrazione in funzione dei singoli progetti educativi:bambini dagli otto agli undici anni;adolescenti dai dodici ai quindici anni;ragazzi dai sedici ai ventuno anni.Più in dettaglio il Centro si connota come : alternativa al collocamento in una comunità residenziale o ad altri interventi educativi e/o domiciliari;strumento di accompagnamento al rientro del ragazzo a casa al termine di un percorso comunitario residenziale;risorsa per l'affiancamento a sostegno di progetti di affido eterofamigliare;spazio di attività in cui favorire l'esperienza di relazioni positive con adulti, i quali forniscano modelli alternativi, non in contrasto, con quelli familiari;strumento per coinvolgere attivamente la famiglia nella condivisione del percorso di crescita del figlio, attivando risorse genitoriali;risorsa per contrastare la dispersione scolastica ed accompagnare il ragazzo all'assolvimento dell'obbligo scolastico/formativo, in sinergia con i progetti già attivi sul territorio;opportunità in affiancamento a progetti di messa alla prova (ex art. 28 D.P.R. 448/88) o in caso di misure cautelari (ex art. 20 e 21 D.P.R. 448/88);opportunità per un approfondimento delle valutazioni svolte dai Servizi Sociali su mandato del Tribunale per i Minorenni.
Equipe Multidisciplinare e specialistica si compone di : Direttore , Assistente Sociale, Psicologo, Educatori professionali , Maestri d'arte, Volontari, Tirocinanti di corsi di laurea in scienze umane e sociali.
Il tirocinante affianca lo psicologo nelle riunioni dell'equipe multidisciplinare, nelle riunioni di rete con i servizi territoriali invianti, stende con lo psicologo relazioni di bilancio progettuale per ogni minore e relazioni di aggiornamento per invianti, osserva le dinamiche intragruppali dei minori e dell'equipe.
Elenco Sedi
Codice
Nome
Indirizzo
Psicologo Referente
E-Mail Psicologo Referente
S000610_001
Centro Diurno Minori e Famiglia Sviluppo & Integrazione Cooperativa sociale Onlus
Via Rovereto 1 - Vimercate - 20871 (MB)
tania eugenia radaelli
tania.radaelli@sviluppoeintegrazione.it
S000610_004
Sede Operativa Psicopedagogica
Via Marsala 4/E, 20871, Vimercate (MB) - Vimercate - 20871 (MB)
Annalisa Mapelli
annalisa.mapelli@sviluppoeintegrazione.it
S000610_005
Sede operativa Tutela Minori
via Marsala 4/E - Vimercate - 20871 (MB)
selin sadi
selin.sadi@sviluppoeintegrazione.it